Rai, Antonella Clerici apre una catena di ristoranti (sic!)

“Casa Clerici”, la nuova avventura imprenditoriale della conduttrice

0
677
Antonella Clerici La prova del cuoco

Diciamoci la verità, l’ultima stagione de “La prova del cuoco” è stata un’autentica Caporetto. Eppure l’inaffondabile Antonellina nazionale, da quindici anni al comando dei fornelli televisivi di Mamma Rai, ha ormai stabilito che la cucina è nel suo destino e, udite udite, ha deciso di aprire “Casa Clerici”, una catena di ristorazione su tutto il territorio nazionale. Del resto, alla nostra conduttrice, tra le più pagate dell’azienda radiotelevisiva italiana, possono anche mancare spettatori e share, di certo non le mancano i soldi. Lei, però, precisa che “in questa mia nuova avventura ho avuto dei soci che mi hanno finanziato altrimenti non avrei potuto da sola lanciarmi nell’imprenditoria del food, troppo costosa per me”. Sappiamo chi ringraziare, insomma.

CASA CLERICI – E, se la notizia che Antonellina e il buon Beppe Bigazzi non saranno ai fornelli fa tirare un sospiro di sollievo agli avventori e ai loro gatti, la descrizione che la conduttrice ci regala di questa sua nuova avventura ci fa sognare l’arrivo del salvifico Gordon Ramsay di “Cucine da incubo Usa”. “Tutto colorato e arredato in stile pop – racconta la conduttrice –, molto familiare ma di qualità, niente cose fighette o di lusso, piuttosto un menù a base di primi piatti, pasta in mille modi diversi, ma anche vitel tonné e piadine: tutte cose che piacciono a me. E poi il merchandising divertente. E l’arredo che sembra la casa di Barbie, che comprenderà anche alcuni abiti che ho indossato nella mia carriera televisiva. Insomma, Casa Clerici sarà un ristorante che mi somiglia, a mia immagine”. Il primo ristorante dovrebbe aprire all’interno del Centro Commerciale Campania a Marcianise, in provincia di Caserta, il prossimo settembre. C’è tutto il tempo, insomma, per fare le valigie.

IL MENÙ – Il menù di Casa Clerici, fanno sapere, sarà “all’insegna della tradizione nostrana e della qualità delle materie prime con particolare attenzione al piatto italiano per eccellenza: la pasta”.
Si potranno gustare, quindi, “piatti semplici e genuini, adatti a tutti i palati e per tutte le età, e una varietà di piatti originali creati personalmente da Antonella in questi anni di trasmissione”. Il topolino di “Ratatouille”, Remy, pare si sia suicidato per la disperazione.

LE APPARIZIONI DI ANTONELLINA – Come se non bastasse, il faccione giulivo della padrona di casa potrà apparire all’improvviso, in stile Madonna di Fatima, dalle 9 alle 24 – orari del locale – attraverso una serie di schermi televisivi sparsi per il ristorante. Scenari distopici da Grande Fratello orwelliano per “allietare” i nostri pasti. “Mi auguro che questo primo Casa Clerici vada bene – ha raccontato Antonellina –. Allora aprirò una catena di ristoranti”. Sì, noi teniamo le dita incrociate…

 

[form_mailup5q lista=”eventi”]