Ryanair, Esposito (PD): “Minacce vergognose e inaccettabili”

Il senatore: "Dopo le dichiarazioni dei ministri ora si deve passare ai fatti: non escludo revoca delle licenze di volo"

0
561
Ryanair
Ryanair

Stefano Esposito, Senatore del Pd, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Ho scelto Cusano – Dentro la notizia”, condotta da Gianluca Fabi e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano.

Minacce di Ryanair ai lavoratori scioperanti

“Ryanair continua a ricevere tanti soldi pubblici per esercitare le rotte, ma ha condizioni inaccettabili di lavoro –ha affermato Esposito-. Non dimentichiamoci che siamo di fronte ad un contratto non italiano, c’è tutto il tema del ruolo dell’Irlanda che è stato un mezzo paradiso fiscale all’interno dell’UE. Quello che è successo ora non è una sorpresa per me. Io penso che debbano essere fatte scelte drastiche nei confronti di questa compagnia, che altrimenti rischia di far passare un modello che potrebbe essere evitato. Quelle di Ryanair nei confronti dei lavoratori sono minacce vergognose e inaccettabili che vanno immediatamente represse”.

Dopo gli interventi servono i fatti

“Ieri sono intervenuti Calenda, Delrio e Poletti, dopo le dichiarazioni ora servono i fatti – dice Esposito -. Si cominci intanto con l’utilizzo delle sanzioni, multe salate nei confronti della compagnia. Io non escludo che di fronte a una violazione così grave della Costituzione si possa arrivare anche a rompere qualunque tipo di rapporto, comprese le licenze di volo. Dobbiamo essere pronti anche a misure estreme, altrimenti siamo ricattati e incapaci di reagire. Se non si interviene subito questo modello si potrebbe estendere a macchia d’olio. Questo si chiama schiavismo 4.0, io non voglio stare in una società che ammette questo tipo di cose”.

È SUCCESSO OGGI...

Roma, assolti medici che non diagnosticarono cancro

Franco Di Filippo, senologo dell'Ifo; Domingo Girardi e Luigi Bortolotti, radiologi dell'Aster Diagnostica di Mostacciano, i medici che visitarono Maria Arcidiacono, morta il 6 marzo 2012 per un carcinoma mammario all'inizio scambiato per fibroadenoma, sono stati "assolti perche' il...
incidente sulla prenestina

Via Candoni, sassaiola contro l’ambulanza al campo nomadi

Paura ieri per l'equipaggio di un'ambulanza che e' stata presa a sassate all'interno del campo nomadi di via Candoni, a Roma. Il mezzo era intervenuto in soccorso di una sedicenne colpita da malore. Ultimati...
Terremoto, nuove scosse nel centro Italia

Doppia scossa a sud di Roma

Doppia scossa di terremoto stamattina a sud di Roma. La prima scossa si è registrata nel territorio di Colonna con coordinate geografiche (lat, lon) 41.87, 12.77 ad una profondità di 10 km vicino Valle Martella....

Tentano di rubargli orologio e gli sparano: far west a Roma

Tentativo di rapina con colpi di arma da fuoco e uomo ferito in via di Boccea, periferia della Capitale. Un 40enne, che era nella sua auto, e' stato raggiunto da due persone a bordo...