Roma, processo di appello per la prof uccisa. «Giustizia per Michela»

0
204

Al via questa mattina il processo d’Appello per l’omicidio di Michela Di Pompeo, l’insegnante presso la Deutsche Schule di Roma uccisa dal compagno Francesco Carrieri in un appartamento in via del Babuino, in pieno centro storico a Roma. Fuori dal palazzo di giustizia un gruppo di amiche e studenti della professoressa hanno organizzato un sit in esponendo anche uno striscione per chiedere ‘Giustizia per Michela’. “Michela non era solo un’insegnate – dice la mamma di una sua studentessa – era un’educatrice, una donna che amava il suo lavoro. Vogliamo mantenere viva la memoria di Michela”.

Nella prima udienza la prima corte d’assise d’appello ha deciso di disporre una perizia psichiatrica collegiale per verificare se Carrieri, condannato in primo grado a trent’anni, fosse capace di intendere e di volere quando uccise la sua compagna.

È SUCCESSO OGGI...