Ciampino, porno-ricatti alla candidata sindaco: indagata la sua rivale alle elezioni

0
215

Tutti i giornali nazionali ed europei parlano oggi di porno-ricatto a Ciampino per le elezioni. Dalle indagini portate a termine dopo la denuncia dell’attuale sindaca, Daniela Ballico, di furto del proprio cellulare quello che viene fuori è un intreccio tra l’altra candidata sindaco, Gabriella Sisti, suo marito (ex consigliere comunale di Ciampino) Elio Addessi e a un componente del suo staff, Vincenzo Piro. Ai tre la Procura di Velletri hanno contestato i reati in concorso di furto, ricettazione, diffamazione e attentati contro i diritti politici. Tutto è appunto partito dopo che l’attuale sindaco di Ciampino, insieme a Fabrizio Matturro, coordinatore responsabile della sua campagna elettorale, presentarono una denuncia – lo scorso 13 maggio – in merito al furto del cellulare di Matturro e del computer della Ballico, seguiti dalla diffusione di immagini e documenti privati. Oltre a foto e documenti “veri”, c’erano anche fotomontaggi hard che ritraevano la candidata sindaco nuda.

I PRIMI PROVVEDIMENTI

“In merito alle notizie apparse sui diversi quotidiani sulle indagini in merito ai presunti ricatti nei confronti del sindaco di Ciampino Daniela Ballico, si precisa che sin dalla giornata di ieri Elio Addessi e’ stato sospeso, in base al codice deontologico dell’Udc, in attesa che possa dimostrare la sua estraneita’ in una vicenda torbida e squallida che squalificherebbe gravemente gli autori di tali iniziative. Come sempre l’Udc esprime piena fiducia nell’operato della magistratura. La contesa politica non ha nulla a che vedere con atti vili e volgari. Proprio a seguito della sospensione di Addessi, il partito ha deciso di commissariare la citta’ di Ciampino con il segretario provinciale Udc Enrico Cavallari. Lo afferma in una nota l’ufficio stampa dell’Udc Lazio.

È SUCCESSO OGGI...