Jova Beach Party, Cerveteri è pronta: “Una grande festa a costo zero per la città, con ricadute positive per milioni di euro”

Il Sindaco Pascucci: “Una serata che rimarrà nella storia. Cerveteri unica città in cui l’organizzazione ha investito 50mila euro per la sistemazione delle aree”

0
384

“Il Jova Beach Party sarà un evento che rimarrà nella storia di Cerveteri. La più grande manifestazione musicale dell’anno si terrà nella nostra città e, unico caso in Italia, sarà a costo zero per le casse comunali e l’organizzazione ha effettuato a sue spese interventi di bonifica e sistemazione di Campo di Mare. Mentre altri Comuni hanno investito migliaia di euro per avere Jovanotti, da noi l’organizzazione ha investito, per la sistemazione delle aree, oltre 50mila euro”.  Lo ha dichiarato Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri, durante la conferenza stampa di presentazione del Jova Beach Party, tenutasi ieri all’interno dell’Aula Consiliare del Granarone.
“Appuntamento dunque per martedì 16 luglio a Campo di Mare, sulle nostre spiagge – ha proseguito il Sindaco Pascucci – e sarà l’unica data nel Lazio. Un evento eccezionale e una grande opportunità per Cerveteri e per tutto il Litorale, che avrà un grande ritorno non solo da un punto di vista della visibilità ma anche dell’indotto economico. Già oggi nei bed and breakfast e nelle attività ricettive del territorio non ci sono più posti letto liberi per quei giorni. Sarà un momento di grande visibilità e di promozione turistica del nostro territorio”.
“L’iniziativa d’altro canto sarà molto complessa ma in questi mesi di lavoro abbiamo curato nei minimi dettagli ogni singolo aspetto a partire da quelli della sicurezza con le Forze dell’ordine. Abbiamo inoltre verificato le questioni ambientali ottenendo pareri positivi da parte della Regione Lazio sulla Valutazione di Incidenza Ambientale e dalla Città metropolitana di Roma sulla tutela della Palude di Torre Flavia che sarà garantita dalla società The Base con una vigilanza speciale ai due accessi di Cerveteri e Ladispoli. In realtà la Città metropolitana aveva chiesto al Comune di Ladispoli di vigilare l’ingresso Sud della palude, il Sindaco Grando si è però rifiutato e noi abbiamo deciso di farcene carico perché reputiamo essenziale garantire la tutela di un ecosistema così delicato”.
“Oltre ad ottenere le autorizzazioni da parte di tutti gli Enti preposti, abbiamo coinvolto anche le associazioni ambientaliste come la LIPU – Lega Italiana Protezione Uccelli che ci ha rassicurato sull’assenza di nidi di fratino nell’area del concerto e ci ha indicato alcune prescrizioni per la tutela dell’avifauna che l’organizzazione ha prontamente recepito. Cerveteri è pronta: tutto si svolgerà nella totale sicurezza e nel completo rispetto dell’ambiente”.
“Per ciò che riguarda i residenti  – ha continuato Pascucci – dalle 23:30 del 15 luglio alle 3:00 del 17 luglio verrà inibita la sosta e il traffico veicolare a Campo di mare e potranno accedere all’area parcheggio a loro dedicata, esibendo l’apposito pass che potranno ritirare anche in questi giorni presso il Comando di Polizia Locale. Dai parcheggi dedicati, potranno utilizzare le navette messe a disposizione e raggiungere la propria abitazione. Nei prossimi giorni scriverò comunque una lettera a tutti i residenti con gli ultimi aggiornamenti, dopo i tavoli tecnici tenutisi con le forze dell’ordine”.
“Ci tengo a ribadire come anche dichiarato oggi dalla The Base – ha voluto chiarire Pascucci – che, mentre le altre città italiane hanno speso migliaia di euro per ospitare il concerto di Jovanotti (ad esempio la Regione Abruzzo ha stanziato 80mila euro per la tappa di Vasto), a Cerveteri  ogni singola fase di allestimento non è costata neanche un centesimo alle casse del Comune. Tutti gli interventi fatti, la realizzazione delle aree parcheggio, la sistemazione degli spazi adiacenti l’arenile, sono stati eseguiti con spese totalmente a carico della società The Base, interventi che tra l’altro il Comune non avrebbe potuto sostenere perché su aree private. Lavori per oltre 50mila euro, che una volta terminato l’evento rimarranno alla comunità e miglioreranno le condizioni di Campo di Mare”.

“Con l’occasione ci tengo a ringraziare – ha concluso Pascucci – tutti coloro che ogni giorno hanno messo a disposizione la loro professionalità e competenza per la realizzazione dell’intero iter preparatorio a questo grande evento, a partire dagli Assessori Elena Gubetti, Lorenzo Croci e Federica Battafarano, i nostri uffici, con una menzione particolare al Dirigente dell’Area Terza Marco Di Stefano, alla Responsabile del Servizio Attività Produttive Sabrina Francioni, la Multiservizi Caerite, la Capitaneria di Porto di Civitavecchia nella persona del Capitano Vincenzo Leone, l’Ufficio Locale Marittimo di Ladispoli ed il Comandante Strato Cacace,  il Reparto operativo aeronavale e il Comandante Armando Franza, la Guardia di Finanza di Ladispoli ed il Comandante Francesco Melaragni, i Carabinieri di Cerveteri e Campo di Mare, la Questura e la Prefettura di Roma, la Polizia Stradale ed ovviamente la nostra Polizia Locale e Protezione Civile, presenti in ogni fase del percorso organizzativo”.

Lo comunica in una nota l’Ufficio Stampa del Comune di Cerveteri.

È SUCCESSO OGGI...