Tmb Salario, la Regione Lazio dà il via libera alla riqualificazione

0
227

“La Regione l’aveva promesso ed ora, da ieri, la revoca dell’aia per il Tmb di via Salaria e’ realta’.
Grazie all’impegno dell’assessore Valeriani ora Ama e Campidoglio non hanno piu’ scuse per procedere alla bonifica del sito.
L’azienda capitolina in tempi brevi riqualifichi tutta l’area rimuovendo anche l’impiantistica. Con il provvedimento regionale di revoca all’autorizzazione al trattamento dei rifiuti nel Tmb Salario, non solo si e’ posto fine ad un incubo per migliaia di cittadini dei quartieri limitrofi costretti da anni a sopportare i miasmi provenienti dall’impianto, ma ha anche chiesto in tempi brevi la riqualificazione ambientale dell’area. Il ripristino del sito, infatti, dovra’ passare dalla bonifica delle fonti di inquinamento del terreno, dallo svuotamento delle vasche, dei serbatoi, dei contenitori, delle reti di raccolta delle acque reflue e dalla rimozione di tutti i rifiuti provvedendo a un corretto recupero o smaltimento. E’ il passo successivo per chiudere definitivamente una stagione ambientale nefasta per la citta’ e che ha avuto il suo epilogo nell’incendio del Tmb dell’11 dicembre 2018. Sono i primi passi per una rinascita complessiva di quel territorio. Ora Ama e Campidoglio diano seguito al provvedimento rimuovendo le circa 5.000 tonnellate di rifiuti ancora presenti nell’area. Al tempo stesso si proceda con un concorso internazionale di idee per la riqualificazione architettonica dell’area che deve tornare in tempi strettissimi al servizio della citta’. Sarebbe questo il giusto risarcimento per un territorio fortemente soggiogato da una servitu’ ad alto impatto ambientale”. Cosi’ in un comunicato il consigliere del Pd capitolino Marco Palumbo.

È SUCCESSO OGGI...