Non domandarmi di me, Marta mia: prosegue la rassegna dei Piccoli Comuni incontrano la cultura

0
347

Fa riferimento a uno dei carteggi più appassionanti e allo storia d’amore tra Luigi Pirandello e l’attrice Marta Abba lo spettacolo NON DOMANDARMI DI ME, MARTA MIA di Katia Ippaso, regia Arturo Armone Caruso, con Elena Arvigo, in una grandissima prova attoriale per Piccoli comuni incontrano la cultura nella provincia di Rieti: venerdì 8 novembre h. 21.00 a CASPERIA presso il Teatro Ignazio Gennari e sabato 9 novembre h. 21.00 a COLLEVECCHIO presso il Teatro Comunale. Progetto della Regione Lazio realizzato da ATCL in collaborazione con LazioCrea vede per ogni tappa il supporto dei Comuni ospiti, attivando un percorso virtuoso di sostegno alla cultura.

Non domandarmi di me, Marta mia si situa in un preciso punto del tempo, il 10 dicembre del 1936, data della morte di Luigi Pirandello, e in un preciso punto dello spazio, New York, dove Marta Abba stava recitando al Plymouth Theatre di Broadway. Quella sera, dopo aver fatto al pubblico l’annuncio dell’improvvisa scomparsa di Pirandello alla fine dello spettacolo, Marta Abba si trova da sola nella sua camera di Manhattan, non molto distante dalla Fifth Avenue, di fronte alla cattedrale di St.Patrick. Legge l’ultima lettera che Pirandello le aveva scritto, solo sei giorni prima della sua morte, nella quale non accennava minimamente alla sua malattia. Nella calma allucinata di quella notte, dopo la rappresentazione, Marta si trova a dover fare i conti con il suo passato. L’attrice ha portato con sé le lettere che negli anni le ha scritto Pirandello dal 1926 al 1936 ma anche quelle che lei aveva indirizzato al suo Maestro. Le sparge sul letto e sul pavimento, vi si immerge, e rievoca così la loro storia, la storia di un rapporto elettivo, agli altri segreto e in una qualche forma incomprensibile, “un fatto d’esistenza”, annotava Pirandello in una lettera del ‘29.Rispetto al personaggio forte e risoluto del carteggio, emerge in Marta Abba, col favore delle tenebre, una nota di vulnerabilità, una maggiore solitudine di donna. L’irruzione improvvisa della morte, non può non influenzare l’interpretazione del passato, facendo vacillare le certezze e portando la protagonista a farsi delle domande che non si era mai fatta prima. É una notte di veglia, in cui si fa vivo non solo il fantasma di Pirandello ma vengono chiamate a raccolta anche le immagini fantasmate di tutte le eroine pirandelliane (dalla Tuda di “Diana e la Tuda” alla Donata Genzi di “Trovarsi”, fino alla contessa Ilse de “I Giganti della montagna”) che il grande scrittore aveva inventato per lei, per la sua Marta.

 

Il progetto PICCOLI COMUNI INCONTRANO LA CULTURA della Regione Lazio realizzato da ATCL in collaborazione con LazioCrea, è pensato per 47 piccoli comuni, comunità al di sotto di 5000 abitanti, per il quale si sono sviluppate tante importanti collaborazioni: Teatro di Roma, Conservatorio di Santa Cecilia, Roma Lazio Film Commission, Progetti Speciali-ABC della Regione Lazio, ma soprattutto tutte le amministrazioni locali. Per poco più di 2 mesi, dal 28 settembre al 30 novembre, l’intero territorio sarà attraversato da concerti, spettacoli, attività per bambini, danza, incontri per un totale di 25 compagnie, 110 tra attori e tecnici, 20 tra studiosi e scrittori: un caleidoscopico calendario di eventi che disegnerà un itinerario “fantastico” di riscoperta del piccolo/grande territorio.

 

I Comuni coinvolti nelle 5 Province: BARBARANO ROMANO, BASSIANO; CALCATA, CAMERATA NUOVA, CAMPOLI APPENNINO, CANEPINA, CANTALICE, CAPRANICA PRENESTINA, CARBOGNANO, CASPERIA, CASTEL SAN PIETRO ROMANO, CASTELFORTE, CASTROCIELO, CELLENO, CERRETO LAZIALE, COLLEVECCHIO, COLONNA, CONTIGLIANO, FILACCIANO, FONTANA LIRI, GERANO, GIULIANO DI ROMA, GRADOLI, GUARCINO, MAENZA, MONTOPOLI DI SABINA, NORMA, ORIOLO ROMANO, PIANSANO, PICINISCO, POGGIO BUSTONE, POGGIO MOIANO, POLI, POSTA FIBRENO, PROSSEDI, ROCCA GIOVINE, ROCCA MASSIMA, ROCCA SANTO STEFANO, ROCCASECCA DEI VOLSCI, ROIATE, SAMBUCI, SAN DONATO VAL DI COMINO, SAN GIORGIO A LIRI, SANT’APOLLINARE, SANT’ORESTE, VALLERANO, VICOVARO.

È SUCCESSO OGGI...

Roma, scontri durante la scorsa finale di Coppa Italia tra Lazio e Atalanta, la...

Nelle prime ore della mattinata odierna la DIGOS di Roma sta eseguendo 13 ordinanze di misure cautelari, emesse dal GIP, dr.ssa Mara Mattioli, su richiesta del P.M. Eugenio Albamonte, nei confronti di altrettanti appartenenti...

Ostia, furto e aggressione sul lungomare: in manette

La notte del 7 settembre scorso, avvicinò una coppia di fidanzati – lui di 25 anni, lei di 22 - che stava passeggiando sul Lungomare Paolo Toscanelli e dopo aver messo K.O. il ragazzo...

Colleferro, massacrata di botte dal compagno: arrestato

Un 38enne, di nazionalità albanese, con precedenti, in preda ai fumi dell’alcool, è stato arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Colleferro con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. È quanto accaduto nei giorni scorsi nella cittadina...

Clan Spada, testata a giornalista. Il pg: confermare aggravante mafiosa

E' legittima la contestazione dell'aggravante del metodo mafioso nei confronti di Roberto Spada per l'aggressione ai danni del giornalista di 'Nemo' Daniele Piervincenzi e del cameraman Edoardo Anselmi. Lo ha detto il sostituto pg...

Per Fontana di Trevi ipotesi eventi per spalmare presenze

Spalmare meglio il flusso dei turisti a Fontana di Trevi con attrazioni sparse nell'arco della giornata. Questa l'ipotesi a cui si sta lavorando in Campidoglio per risolvere il frequente congestionamento dell'area attorno al monumento....