Caldo, ancora 48 ore di passione

0
132

Sofferenza da caldo fino a venerdì, poi l'ondata di calore sarà spazzata via e vivremo un clima più sopportabile”. Lo dice in una nota il meteorologo di 3bmeteo.com Francesco Nucera.

“Il vasto anticiclone africano, nonostante la sua maestosità, è un gigante di sabbia – dice Nucera di 3bmeteo.com – L'ondata di caldo, sebbene intensa, non proseguirà fortunatamente più del dovuto; sarà smorzata da correnti relativamente più fresche che entro domenica dilagheranno a tutta la Penisola”.

Fino a giovedì saremo sotto l'anticiclone africano che porterà temperature massime comprese tra 30 e 34 gradi, ma con punte fino a 35/36 gradi su Valpadana, Toscana e zone interne delle altre regioni.

Giovedì però arriverà una perturbazione che lambirà l'Italia; il tempo peggiorerà su Nord Ovest, Piemonte, Lombardia, Alpi e Prealpi con locali forti temporali, grandine e intensa attività elettrica. L'aria fresca che segue la perturbazione porterà un generale calo delle temperature al Nord Ovest, successivamente anche al Centro, fino a 6/8 gradi. Continuerà invece a fare molto caldo altrove, specie al Sud, dove venerdì si attendono ancora picchi di 34/35 gradi su Lucania e zone interne di Calabria e Sicilia, attesi fino a 38 gradi sulla Puglia.

Entro domenica le correnti di Maestrale e Ponente raggiungeranno pure il meridione e il clima sarà più sopportabile ovunque.

“Negli ultimi 30 anni è aumentata la frequenza di avere mesi di giugno piuttosto caldi – fa notare Nucera di 3bmeteo.com – “I mesi di giugno sono risultati generalmente sopra media termica rispetto al trentennio 1970-2000 che è già caldo di per sè. Quest'anno il mese si fa notare per essere senza mezze misure. Siamo passati infatti da un periodo sotto media termica a valori di temperature abbondantemente sopra le righe. Il tutto repentinamente. Insomma, una situazione che è in sintonia con un clima più estremo”, conclude l'esperto.

È SUCCESSO OGGI...