I passeggeri italiani hanno fretta: prima di tutto rivogliono il bagaglio

0
85
 

Se gli italiani dovessero scegliere quale piccolo vantaggio ottenere in viaggio, primo fra tutti sarebbe quello di portarsi via la valigia ai nastri prima degli altri. In linea con il risultato internazionale (49%), ma con una preferenza molto più consistente per i passeggeri del Belpaese (68%). La seconda preferenza è ricaduta sul bagaglio con qualche chilo in più rispetto a quanto concesso dalla compagnia con cui si viaggia, il 40% sarebbe molto soddisfatto di questa piccola vittoria.

Altro argomento sensibile è quello dello spazio a disposizione durante il volo, infatti, un sedile ‘non reclinato’ davanti al proprio posto è considerata una conquista da circa il 37% dei partecipanti. Un risultato simile per quanto riguarda il posto vuoto di fianco, una situazione molto gradita al 34%. A chiudere la ‘top 5’ italiana con il 29% di gradimento c’è il fatto di ‘non ritrovarsi bambini che piangono a bordo’.

Un situazione leggermente più tollerata rispetto ai risultati internazionali che vedono questa preferenza al quarto posto con un 39%. Oltre le prime cinque preferenze ci sono situazioni più dettagliate come la ‘conquista del bracciolo’ o il fatto che nessuno della sicurezza abbia ‘notato la bottiglietta d’acqua’. Interessante notare che, nonostante le sgradevoli restrizioni dei bagagli a mano in cabina, soltanto il 6% abbia indicato come una  piccola vittoria personale quella di ‘riuscire a nascondre un’altra borsa sotto il cappotto’.

«La fretta di ‘fuggire’ con il bagaglio ha conquistato le preferenze degli italiani, una situazione a volte confermata dalla calca che si crea ai nastri nel recuperare il bagaglio» commenta Caterina Toniolo, Country Manager di Skyscanner. «Le altre conquiste sono più riferite alla comodità, quindi niente sedile reclinato di fronte e il posto a fianco vuoto sono certamente delle sorprese ben gradite, c’è anche chi trova soddisfazione nel conquistare lo spazio del bracciolo!».

È SUCCESSO OGGI...

Ardea, la giunta dice “no” alla biogas Suvenergy

La giunta comunale di Ardea ha approvato nella seduta di oggi una memoria ostativa in merito alla centrale biogas “Suvenergy” nel quartiere di Pescarella. “Con questa delibera abbiamo deciso di dare un netto 'no' a un impianto...

Ciampino, un’estate di fuoco: emergenza incendi boschivi

L'estate 2017 è stata finora la più impegnativa​, ​da​ molti anni a questa parte​,​ nella regione Lazio e nella provincia di Roma per quanto riguarda il fenomeno degli incendi boschivi, tanto da far emanare dalla Prefettura...

Carpineto Romano, Busker Festival: l’arte di strada nei vicoli storici

Si rinnova per il 28esimo anno consecutivo il festival di artisti di strada da sempre amato e seguito: il Carpineto Romano Busker Festival, con due giorni unici di teatro, musica, performance e installazioni artistiche all'insegna della libertà.   Dal 1990...

Ogni cosa al suo posto, romanzo d’esordio di Dimitri Cocciuti

Ogni cosa al suo posto è il titolo del primo romanzo di Dimitri Cocciuti che verrà presentato venerdì 1° settembre  nella Libreria “Mangiaparole” (Via Manlio Capitolino 7/9, zona Furio Camillo) e sabato 2 settembre un grande...

Rubano motociclo d’annata, ma vengono ripresi da una telecamera

Due fratelli romani di 29 e 35 anni sono stati scoperti e denunciati a piede libero dai carabinieri della Stazione di Cerveteri dopo aver rubato una vespa d’annata, caricandola sulla loro auto. I militari sono...