Sora, Samanta Fava murata in casa: arrestato l\’ex compagno

0
98
 

E' stata trovata murata in un'intercapedine nella casa del suo presunto assassino. Svelato il mistero della scomparsa di Samanta Fava, la 37enne di Sora della quale non si avevano notizie dal 3 aprile 2012. T.C., 42enne operaio, nel maggio scorso aveva raccontato di aver buttato il corpo della donna, con la quale aveva una relazione, nel fiume Liri a seguito della morte dovuta a un malore. Inutili le ricerche delle squadre speciali della Polizia, che non hanno dato ovviamente alcun esito. A quel punto gli investigatori, non più convinti della versione dell'uomo, hanno indirizzato le ricerche altrove.

«Quando abbiamo capito che la confessione del 42enne era attendibile solo in parte – spiega il questore di Frosinone, Giuseppe de Matteis – abbiamo deciso di svolgere indagini anche diverse dal semplice scandagliare il fiume Liri. Un testimone ha raccontato, nella fase di ricerca di Samanta Fava, di aver visto la donna l'ultima volta andare a Fontechiari, lo stesso luogo in cui le celle telefoniche avevano agganciato il cellulare dell'indagato.

Per questo ci siamo concentrati sulla sua abitazione e grazie ad Orso, un pastore tedesco addestrato alle ricerche molecolari dell'unità cinofila, e ad un georadar della Polizia scientifica, abbiamo ritrovato l'intercapedine con dentro il terribile segreto». Il 42enne al momento del ritrovamento del cadavere si trovava in Sardegna per motivi di lavoro, ed è stato fermato dalla Polizia al suo rientro all'aeroporto di Fiumicino.

Per quanto riguarda la dinamica dell'omicidio, gli investigatori ritengono che «la donna è stata sistemata nel sacco di plastica in quella intercapedine dal giorno stesso della sua scomparsa, cioè il 3 aprile dello scorso anno – spiega ancora il questore -. Spetterà all'autopsia stabilire le cause del decesso e se era già morta quando il suo corpo è stato murato». «Non ci sono dubbi sul fatto che il corpo ritrovato sia quello di Samanta Fava – ha poi concluso De Matteis -. La salma era mummificata, ma l'ex marito (che ne ha denunciato la scomparsa, ndr) ha riconosciuto un tatuaggio sul corpo della donna che unitamente ad altri elementi ritrovati nel sacco di plastica non ci lasciano dubbi». (fonte dire)

 

È SUCCESSO OGGI...

Campidoglio, al via tavolo permanente su via Curtatone

Individuare le soluzioni più adeguate per le persone che occupavano l’immobile situato in via Curtatone, garantendo assoluta priorità alle fragilità: famiglie con minori, anziani non autosufficienti e disabili. E’ l’obiettivo condiviso nel corso di un...

In 48 ore arrestati 18 pusher: mezzo chilo di droga e un bottino di...

Nelle ultime 48 ore, mirati blitz antidroga dei carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno portato all’arresto di 18 pusher scoperti in flagranza mentre spacciavano dosi di stupefacente in molte zone della Capitale. Al setaccio...

Ogni cosa al suo posto, romanzo d’esordio di Dimitri Cocciuti

Ogni cosa al suo posto è il titolo del primo romanzo di Dimitri Cocciuti che verrà presentato venerdì 1° settembre  nella Libreria “Mangiaparole” (Via Manlio Capitolino 7/9, zona Furio Camillo) e sabato 2 settembre un grande...

Business Open Fiber Acea, benedetto dal Governo per la banda larga a Roma

Mentre si va disvelando il mistero delle ferie di Virginia Raggi e le opposizioni scelgono le più o meno meritate vacanze agostane, i grillini vanno soggetti a una graduale mutazione genetica da partito lotta...

Pomezia, il sindaco Fucci scrive una lettera di diffida all’Eco-X

In data 17.08.2017, il Sindaco di Pomezia Fabio Fucci ha diffidato il legale rappresentante dell’Azienda Eco-x srl, proprietaria dell’immobile e il legale rappresentante dell’Azienda Eco Servizi per l’Ambiente srl, gestore dell’attività condotta nell’immobile, ad...