Camera, ecco i primi 100 giorni del Movimento 5 Stelle: «Noi lavoriamo»

0
91
 

«Qualcuno chiacchiera a vuoto, qualcun altro adora fare la parte della vittima, certa stampa ha fiuto solo per il gossip. Ma intanto noi lavoriamo, settimana dopo settimana, per realizzare il programma e per rappresentare al meglio i 9 milioni di cittadini che ci hanno votato». Lo sottolinea il gruppo del Movimento 5 Stelle alla Camera, tracciando un bilancio dei primi 100 giorni di attività legislativa.

«Abbiamo già depositato le proposte di legge per gran parte dei nostri 20 punti chiave – proseguono i deputati M5S – dall'abolizione Imu e impignorabilità per la prima casa all'abolizione delle Province, dal diritto d'accesso alla banda larga internet all'abolizione dei rimborsi pubblici ai partiti, legge già in discussione in Commissione Affari costituzionali. Senza dimenticare la proposta d'iniziativa popolare sul reddito minimo garantito, una vera legge anticorruzione, l'antiriciclaggio e la Commissione d'inchiesta sulla malasanità, solo per fare alcuni esempi».

I deputati M5S proseguono: «Oltre ai 20 punti, abbiamo presentato 35 proposte di legge o modifiche legislative in poco più di tre mesi, dallo ''ius soli' alla promozione della filiera corta, dal divieto delle trivellazioni in mare all'assistenza per i minori malati. Infine c'è l'attività di sindacato ispettivo – chiude il Movimento 5 Stelle alla Camera – abbiamo promosso infatti 240 tra interrogazioni e interpellanze e 28 tra mozioni e risoluzioni. In un Parlamento svuotato di prerogative, la nostra opposizione dà sostanza, giorno dopo giorno, a una sovranità popolare che rischia di restare puro inchiostro sulle pagine della Carta costituzionale». (asca)

È SUCCESSO OGGI...