Rai Due, Nemo nessuno escluso: rifiuti tossici, legittima difesa, migranti e senzatetto

La paura sta cambiando l’Italia

0
821

Legittima difesa, case popolari, rifiuti tossici. Ci sarà la cronaca al centro della tredicesima puntata di Nemo-nessuno escluso, con Enrico Lucci e Valentina Petrini, in onda giovedì 23 marzo dalle ore 21,20 su Rai Due. A commentare la puntata, dal divano in studio, il giornalista sportivo Fabio Caressa e il direttore del Tg4, Mario Giordano.

La paura sta cambiando l’Italia: se al Nord alcune donne prendono il porto d’armi per “farsi giustizia da sole”, a Taranto i cittadini dei quartieri popolari alzano le barricate contro i migranti e a Ferrara si teme per la salute dei cittadini dopo le dichiarazioni del boss pentito Nunzio Perrella, intervistato da Nello Trocchia, sui rifiuti tossici seppelliti nell’area comunale. Ne parleranno l’ex magistrato Antonio di Pietro e Suor Angel Bipendu Nama, dottoressa attiva in prima linea sulle barche che salvano i migranti.
La politica, invece, è oggetto del servizio di Enrico Lucci: cronaca della fine del Nuovo Centro Destra con le reazioni di Angelino Alfano e Beatrice Lorenzin. E ancora, il muro tra Messico e Stati Uniti con un reportage dall’Arizona sugli sceriffi che pattugliano il confine “a caccia” di immigrati. Sul tema il commento del sindaco di Ventimiglia, Enrico Ioculano, protagonista dell’appuntamento settimanale “parola al sindaco”.
L’inviato Daniele Piervincenzi, invece, racconta “da dentro” le giornate e le notti dei senzatetto, avendo vissuto al loro fianco, mentre lo scrittore Maksim Cristan porta sul palco di Nemo la propria testimonianza di ex homeless. Infine Selenia Orzella incontra alcuni membri di un gruppo di eventi per soli single per capire come si possa stare meglio da soli, a tutte le età. In conclusione, focus sulla “società dei divorziati”, con il commento della comica e attrice Francesca Reggiani.

LASCIA UN COMMENTO