Spagna, Giacomo Nicolai trovato con un coltello conficcato nel petto

0
926
Giacomo Nicolai trovato con un coltello conficcato nel petto
Giacomo Nicolai

Il dramma nel dramma, perché non solo è stato trovato morto ma Giacomo Nicolai è stato accoltellato. «Era un ragazzo modello. Mai un atteggiamento sopra le righe e sempre sorridente. La sua morte ci ha lasciato sgomenti», ha affermato il sindaco di Fermo, Paolo Calcinaro, nel commentare il decesso in Spagna del giovane 24enne Giacomo Nicolai, trovato morto nella sua abitazione di Valencia dove si trovava per il progetto europeo Erasmus.

COM’È STATO RITORBATO GIACOMO NICOLAI

Il ragazzo è stato rinvenuto cadavere da due inquilini del suo stabile con un coltello conficcato nel petto. La magistratura spagnola ha disposto l’autopsia sulla salma. «Conosco bene la madre di Giacomo, che fa il mio stesso mestiere di avvocato – dice Calcinaro – e anche il padre che e un impiegato di banca. Si tratta di una coppia e di una famiglia stimata e rispettabile, al quale io esprimo la mia vicinanza per la tragedia che è avvenuta. L’ipotesi del suicidio? Non possiamo escludere nulla – aggiunge – anche se nè gli amici di Giacomo nè la comunità locale ci crede».

I DUBBI

«Tuttavia noi non sappiamo veramente quello che può accadere nella mente di un giovane nel mondo di oggi, dominato dai social media e fatto spesso di fragilità  e di solitudine». Il Comune fermano si prepara ad accogliere la salma di Giacomo Nicolai quando tornerà  dalla Spagna.

Leggi anche: Studente italiano Erasmus trovato morto in casa a Valencia: è giallo

Giallo e dramma in Spagna. Uno studente di 24 anni originario di Fermo che frequentava l’Erasmus a Valencia è stato trovato morto nella sua camera. Tutte le ipotesi restano aperte, a partire da quelle di un malore o di un gesto volontario. Il giovane è figlio di due professionisti, che sono già partiti dalle Marche per la Spagna. Frequentava la facoltà di Ingegneria a Torino, e sarebbe stato rinvenuto cadavere dai compagni con cui condivideva l’alloggio. Continua a leggere…

(foto profilo facebook)

LASCIA UN COMMENTO