Rai, Campo Dall’Orto: poltrona a rischio ma lui non molla

Il dg è fermo sulle sue posizioni e non sembra disposto a dare le dimissioni dopo la sfiducia del Cda sul riassetto dell'informazione

0
273
Rai
rai

E alla fine di una mattinata nervosa arrivò l’audizione del direttore generale Rai Campo Dall’Orto alla Commissione Parlamentare di Vigilanza Rai. Sostanzialmente fermo sulle sue posizioni per ora non pare affatto disposto a dare le dimissioni dopo la sfiducia nei suoi confronti del Cda sul riassetto dell’informazione. 

In particolare si è soffermato sul nuovo canale digitale diretto dalla Gabbanelli affermando che il progetto è “pronto” e “spero che al di là di quanto accaduto in consiglio” il piano, “per il bene dell’azienda possa essere portato avanti”. Nel corso della discussione in Consiglio secondo Campo Dall’Orto “c’è stata una votazione che ha privilegiato il no rispetto al sì e quindi qui stiamo. Non avrei messo tanta enfasi su un progetto di informazione in cui non avessi creduto profondamente, io credo che lì ci siamo i pilastri, credo che la Rai per rimanere dominante abbia bisogno di ammodernare la propria informazione generalista e avere un grande produttore di informazione quotidiana” e di fare un “salto avanti per fare informazione di flusso su internet”. 

Ma oltre al progetto delle News Digitali è necessario che la Rai “abbia bisogno da un lato di un ammodernamento dell’informazione generalista, da un altro lato di essere un grande produttore di informazione quotidiana e da un altro lato ancora, di fare un salto in avanti sul digitale”. Questo, ha aggiunto “qualsiasi cosa accadrà” ammettendo implicitamente che la sua poltrona è a rischio. 

Lucignolo

LASCIA UN COMMENTO