Franceschini presenta il cartellone 2017 di Migrarti

0
167

Il ministro dei Beni e delle Attivita’ culturali e del Turismo, Dario Franceschini, ha presentato oggi il cartellone 2017 di Migrarti insieme al Direttore Generale per lo Spettacolo, Onofrio Cutaia, al Direttore Generale per il Cinema, Nicola Borrelli, al consigliere del Ministro Paolo Masini, a Mauro Valeri e al musicista Jonis Bascir. Quella di quest’anno e’ una seconda edizione ricca di novita’ con il Premio Migrarti dello spettacolo dal vivo dal 6 all’8 ottobre a Pistoia capitale italiana della cultura, il Premio Migrarti Cartoon in collaborazione con Rai, i cui vincitori sono stati presentati a Cartoon on the bay a Torino, le menzioni speciali alle sceneggiature g2 e nuovi italiani, conferite a marzo in occasione del festival Cortinametraggio, il premio miglior sceneggiatore g2 per il documentario che verra’ attribuito a luglio a Trieste nel contesto della rassegna ShorTS, e la conferma del premio per i cortometraggi alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia del prossimo settembre. Il cartellone sara’ aperto a Roma con il concerto a Palazzo Venezia della Piccola orchestra di Tor Pignattara il 2 giugno, in occasione della Festa della Repubblica. L’elenco completo delle manifestazioni e’ disponibile sul sito del MiBACT www.beniculturali.it.

Per lo spettacolo dal vivo, che ha visto selezionate 36 domande sulle 159 pervenute e 829 realta’ coinvolte, le regioni piu’ attive sono il Lazio, la Sicilia e la Toscana, ciascuna con cinque progetti finanziati. Per il cinema sono state selezionate 40 domande su 214 con 637 realta’ coinvolte. In particolare verranno sostenuti 12 rassegne cinematografiche, 13 documentari, 12 film e 3 prodotti di animazione. Le 12 rassegne si terranno prevalentemente nel Lazio, in Lombardia e in Piemonte. Le comunita’ piu’ rappresentate sono quelle di Senegal, Marocco, Camerun, Romania, Cina e Tunisia. I soggetti proponenti, che quest’anno sono stati chiamati a legarsi in modo esclusivo al progetto presentato, rappresentano l’intero arco delle realta’ del terzo settore, dalle associazioni laiche alle comunita’ religiose fino alle organizzazioni non governative. “Migrarti ha il pregio di far emergere la straordinaria vitalita’ delle comunita’ presenti in Italia” ha dichiarato il ministro dei Beni e delle Attivita’ culturali e del Turismo, Dario Franceschini. “Siamo in un momento molto difficile, attraversato da antiche e nuove paure che possono essere affrontate e superate solo attraverso il confronto e la reciproca conoscenza resa possibile da iniziative come questa. Migrarti- ha concluso- alimenta l’incontro e lo scambio e da’ ai vecchi e nuovi italiani la possibilita’ di superare le barriere culturali. Per questo sono state poste le condizioni per far proseguire anche in futuro questa positiva esperienza”.

(Fonte Dire)

LASCIA UN COMMENTO