Violento terremoto di 8,2 in Messico, panico in strada. Allerta tsunami

0
219
Terremoto, nuove scosse nel centro Italia

Violento terremoto, di magnitudo 8.2 della scala Richter, avvertita nel sud del Messico, con epicentro nel Chiapas. Il sisma, secondo quanto riferito dalle autorità, ha causato almeno 5 morti: due bambini nello stato di Tabasco, e altre 3 persone nel Chiapas, tra cui due donne a San Cristobal de las Casas. Il governatore di Tabasco, Arturo Nunez, ha reso noto che uno dei due bimbi rimasti vittima del sisma è morto in seguito al crollo di un muro, mentre l’altro, un neonato, a causa del black out nell’ospedale in cui era ricoverato e quindi del blocco della macchina da cui dipendeva per respirare.

Il terremoto ha fatto scattare un allarme tsunami anche per Guatemala, El Salvador, Costa Rica, Nicaragua, Panama e Honduras. Onde alte un metro sono state registrate nella città di Salina Cruz dal Centro di allerta tsunami del Pacifico. L’epicentro del sisma è stato localizzato a una profondità di 33 chilometri, 120 chilometri a sudovest di Tres Picos, che si trova un migliaio di chilometri a sudest di Città del Messico, alle 23.49 ora locale.

A Città del Messico migliaia di persone si sono riversate in strada in preda al panico. Il terremoto è stato il più forte dal 1932 ed è stato avvertito da 50 milioni di persone, in diverse zone del Paese.

LASCIA UN COMMENTO