Infradito di Gandhi, Amazon fa infuriare l’India (di nuovo)

Pochi giorni prima il colosso delle vendite online aveva chiesto scusa per uno zerbino con la bandiera indiana

0
1415

 

 

In principio galeotto era stato l’annuncio, su Amazon, della vendita di zerbini raffiguranti la bandiera indiana, reo di aver fatto infuriare l’intera nazione. Una reazione che aveva indotto il colosso delle vendite online a chiedere scusa per “aver offeso i sentimenti del popolo indiano”. Ma, a pochi giorni di distanza da quella gaffe, Amazon ci ricasca. Questa volta a finire sul banco degli imputati sono delle infradito da spiaggia con la faccia del Mahatma Gandhi.

Le ciabatte, disponibili pure in diverse colorazioni, sono in vendita per 1.190 rupie, circa 16 euro. Decisamente ironica la descrizione: «le nostre flip-flop sono dipinte in maniera professionale, sono sempre bellissime e perfette per far sorridere qualcuno».

Decidendo di risolvere in prima persona la questione, il ministro degli Esteri indiano Sushma Swaraj ha chiesto via Twitter ai vertici di Amazon-Canada di cancellare immediatamente la proposta di vendita online del prodotto e di presentare scuse senza condizioni. Altrimenti, ha assicurato, nessun responsabile della compagnia avrebbe più ottenuto un visto indiano, facilitazione che sarebbe stata revocata a quelli che l’avevano ottenuta. Di fronte all’aut aut la compagnia fondata da Jeffrey P. Bezos, si è adeguata ritirando l’offerta, anche se non è noto se alla decisione siano state aggiunte le richieste «scuse incondizionate».