Cinema, Zingaretti orgoglioso del Leone d’Oro a Rosi

0
73
 

«Il Leone d'Oro a Gianfranco Rosi per ''Il Sacro Gra'' è una buona notizia per tutto il cinema italiano e per un settore che in questi anni è stato a lungo dimenticato, nonostante i segnali di fermento nell'ideazione e produzione di opere cinematografiche e di documentari».

Lo afferma in una nota il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, che aggiunge: «Il prestigioso riconoscimento della giuria di Venezia, presieduta da Bertolucci, al documentario di Rosi può contribuire alla ripresa di un settore in cui, quando ero Presidente della Provincia di Roma, abbiamo creduto con determinazione».

«Nel nostro piccolo, infatti – spiega Zingaretti -, abbiamo contribuito a sostenere una parte del Progetto ''Sacro Gra'', permettendo a giovani studenti, grazie ad alcune borse di studio che abbiamo messo a disposizione, di realizzare un servizio fotografico contestualmente alla realizzazione del documentario di Rosi, allo sviluppo di un sito internet e ad altre attività che ruotavano appunto intorno ad un viaggio nella Roma contemporanea del Grande Raccordo Anulare».

«Un successo, quello di ''Sacro Gra'' a Venezia, che – conclude Zingaretti – riempie tutti noi di gioia e che conferma la bontà degli investimenti in cultura ed in opere audiovisive, settori nei quali abbiamo intenzione di mettere in campo strategie concrete anche al governo della Regione Lazio per sostenere le migliori energie». (Asca)