Un boss in salotto: Rocco Papaleo e Paola Cortellesi al cinema.Trailer

Nel cast anche Luca Argentero, Angela Finocchiaro e Marco Marzocca

0
186

Una tranquilla e stabile vita familiare al nord Italia viene sconvolta dall’arrivo improvviso, dal meridione, di un parente scomodo e maleducato. E’ il canovaccio di “Un boss in salotto”, il nuovo film di Luca Miniero nei cinema italiani dal 1 gennaio 2014.

Il “cinepastiera” del regista napoletano, che farà concorrenza nelle sale ai due colossi e già campioni di incassi cinepanettoni di Neri Parenti e Fausto Brizzi (“Colpi di fortuna” e “Indovina chi viene a Natale?”) propone come interpreti tre importanti attori del panorama nazionale: c’è Paola Cortellesi, nei panni dell’ordinata e maniacale Cristina, una donna sposata e fiera del suo stile di vita, e c’è Luca Argentero, marito di Cristina e genitore (con lei) di due bambini, un maschio e una femmina. E c’è poi Rocco Papaleo, guest star d’eccezione, nel ruolo del boss di camorra Ciro Cimmarruta, fratello di Cristina mai rivelato alla famiglia che ha scelto di scontare gli arresti domiciliari a casa della sorella. Spazio anche ad Angela Finocchiaro, Marco Marzocca e Alessandro Bisentini (Ale della coppia di comici Ale e Franz).

Risate assicurate si contrappongono alla serietà del divario tra nord e sud Italia, tema delicato che da sempre crea polemiche nel Belpaese: “non credo ci sia più rivalità tra le due parti – ha spiegato lo stesso Papaleo nella conferenza stampa di presentazione del film – e credo che il settentrione stia abbassando un po’ la cresta ultimamente”. “La buona riuscita di quest’opera l’ha fatta al 90% il cast – ha poi ammesso il regista Miniero – una squadra di persone in grado di comunicare al pubblico non solo a Natale ma in ogni periodo dell’anno, uno dei motivi per cui non abbiamo fatto uscire il film il 25 dicembre”.

E se Paola Cortellesi non riserva propriamente belle parole al suo personaggio (“una donna fastidiosa e stanca di un rapporto noioso, che non fa niente per cambiare le cose”), Luca Argentero si augura che prima o poi “il pubblico veda me e Paola in azione in scene d’amore da consumare”. “Un boss in salotto” è stato prodotto da Cattleya in collaborazione con Warner Bros Italia e BLS-Film Fund & Commission dell’Alto Adige.

 

Titolo: Un boss in salotto
Regia: Luca Miniero
Attori: Rocco Papaleo, Paola Cortellesi, Luca Argentero, Angela Finocchiaro, Alessandro Besentini, Marco Marzocca
Uscita nelle sale: 01/01/2014
Genere: commedia
Durata: 90 min.
Nazione: Italia
Anno: 2014
Distribuzione: Warner Bros Pictures Italia

 

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SUI PRINCIPALI EVENTI DI ROMA DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”27″]

È SUCCESSO OGGI...

ADR: L’ANTEPRIMA DEL MUSICAL “MAMMA MIA!” INCANTA FIUMICINO

La musica degli ABBA nei Terminal del Leonardo da Vinci, con i passeggeri coinvolti, come veri e propri protagonisti, in diversi flashmob per presentare in anteprima esclusiva la nuova versione tutta italiana del musical “Mamma...

Testaccio: camerieri di giorno, spacciatori di notte

Di giorno lavoravano come camerieri in un ristorante del Centro Storico, di notte facevano “affari” insieme spacciando droga. Quattro ragazzi - due romani, un pugliese e un cittadino moldavo - di età compresa tra i...
incendio monterotondo Ecotecnica

Incendio alla Tecnoservizi di Monterotondo: tutti gli aggiornamenti

Il timore di una nuova emergenza ambientale sta tenendo in apprensione la provincia di Roma, dopo il vasto rogo che si era sviluppato alla Eco X di Pomezia nei primi giorni di maggio. Un...
Controlli dei Carabinieri auto notte movida

Roma, carabinieri arrestano nomadi minorenni ladre d’appartamento

Ieri pomeriggio grazie ad una segnalazione giunta al NUE 112, i Carabinieri della Stazione Roma Quirinale hanno arrestato due nomadi, di 16 e 17 anni, entrambe domiciliate al campo nomadi di via di Salone,...

Blitz negli alimentari, multe per 20mila euro: muffe nei frigo e cibi mal conservati

Sequestro di oltre 70 kg di prodotti alimentari, perché privi dell'indicazione di provenienza o con etichette in lingua straniera, bevande scongelate e ricongelate più volte: questo è il risultato di un controllo del gruppo...