Quando c’era Berlinguer, il film di Walter Veltroni al cinema.Trailer

Ci sono uomini talmente grandi da riuscire a segnare un’epoca. In sala il racconto dell'indimenticato leader politico

0
261

Ci sono uomini talmente grandi da riuscire a segnare un’epoca. Per ripercorrere la loro storia, intessuta di speranze, timori e scelte travagliate, occorre un’enorme passione. La stessa, probabilmente, che ha ispirato Walter Veltroni nel racconto della vita pubblica e privata di Enrico Berlinguer, a trent’anni dalla morte.

AL CINEMA –Quando c’era Berlinguer”, film dell’ex sindaco di Roma, nelle sale dal 27 marzo, è il racconto di una delle figure politiche italiane più amate in assoluto, l’unico leader comunista dell’Occidente che riuscì a far votare il suo partito da un cittadino su tre. È il racconto di un decennio di storia italiana. È un modo per riannodare i fili della memoria, con la nostalgia di una politica fatta di passione sincera e di partecipazione popolare, per riflettere sull’eredità dell’esperienza di Berlinguer e su quegli anni cruciali di storia italiana.

LE TESTIMONIANZE – Il valore del film sta nell’impegno e nella passione di chi l’ha ideato e realizzato e nel racconto partecipe di chi ha conosciuto e lavorato con Enrico Berlinguer, di chi gli è stato vicino o lo ha semplicemente apprezzato come leader politico. Le preziose testimonianze raccolte, a partire da quella del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, e il grande lavoro di ricerca e documentazione portano alla luce lo spessore politico e umano di Berlinguer, in un periodo storico difficile e travagliato per il nostro Paese.

LA TRAMA – Chi era Enrico Berlinguer? Che traccia ha lasciato nella memoria collettiva a trent’anni dalla sua scomparsa, l’11 giugno del 1984, dopo il malore che lo aveva colpito durante l’ultimo, appassionato comizio? Chi era quell’uomo, salutato a Piazza San Giovanni da oltre un milione di persone? “Quando c’era Berlinguer” non è una biografia completa, è il racconto del modo in cui l’opera  del leader di sinistra è stata vissuta da un ragazzo di allora, che non veniva da una famiglia comunista, ma che guardava con grande interesse e suggestione al lavoro coraggioso di un uomo che guidava un Partito Comunista verso approdi inimmaginabili in termini di novità politiche e culturali e di consenso popolare. È il racconto della solitudine di Berlinguer e dei suoi successi, in una chiave narrativa che ha cercato di saldare i ricordi personali dell’autore con i ricordi dei protagonisti del tempo.

IL COMMENTO DI VELTRONI – “Ho voluto raccontare – ha confidato Walter Veltroni, regista della pellicola – soprattutto i dieci anni che separano la magica notte del Maggio ‘74 in cui prevalsero i No nel referendum sul divorzio e quella sera in cui Berlinguer combatté con la morte sul palco del suo ultimo comizio. Due Italie diverse, separate dal rapimento e dalla uccisione di Moro. A Piazza San Giovanni, in quel giugno del 1984, milioni di persone, mentre piangono per la morte di un uomo che amavano, sanno che qualcosa sta finendo per sempre”.

 

 

Titolo: Quando c’era Berlinguer
Regia: Walter Veltroni
Uscita nelle sale: 27/03/2014
Genere: documentario
Durata: 117 min.
Nazione: Italia
Anno: 2014
Distribuzione: Bim

 

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SUI PRINCIPALI EVENTI DI ROMA DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”27″]

È SUCCESSO OGGI...

Svuotano cantine di uno stabile con oggetti di valore: ripresi dalle telecamere

Hanno scelto una serie di cantine da “svuotare” in un complesso condominiale di via Luigi Lilio, nella zona di Tor Carbone. Quindi, dopo essere entrati indisturbati, hanno scelto numerosi oggetti di valore, tra cui un...

Sanità, in arrivo nel Lazio 178 nuovi medici di famiglia

"Posto di lavoro stabile per 178 medici di medicina generale. Questa concreta possibilità è contenuta nel bando pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione Lazio lo scorso 27 giugno. Il provvedimento punta a ristabilire il rapporto ottimale...

Rissa e furti dopo Lazio-Spal: identificato un altro tifoso. Daspo di 8 anni

Dovrà restare lontano dai campi di calcio per 8 anni il tifoso arrestato dalla Polizia di Stato domenica sera al termine di Lazio-Spal. Il Questore di Roma, considerato che il tifoso oltre ad essere già conosciuto dalle Forze...

All’Ombra del Colosseo, Gabriele Cirilli in scena con “Live”

Mercoledì 23 agosto alle ore 21.45, sul palco di All’Ombra del Colosseo nella nuova location del Parco del Colle Oppio, Gabriele Cirilli in scena con il suo Live. “Live” di Gabriele Cirilli, scritto insieme a Maria De Luca, attraversa tutti generi del...

Turisti nel mirino dei ladri: furti di bagagli sulle auto con targa straniera

Continua l’azione dei carabinieri per contrastare i reati che vedono come vittime i turisti in visita nella Capitale. Dopo i numerosi arresti dei giorni scorsi, i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San...