Quando c’era Berlinguer, il film di Walter Veltroni al cinema.Trailer

Ci sono uomini talmente grandi da riuscire a segnare un’epoca. In sala il racconto dell'indimenticato leader politico

0
212

Ci sono uomini talmente grandi da riuscire a segnare un’epoca. Per ripercorrere la loro storia, intessuta di speranze, timori e scelte travagliate, occorre un’enorme passione. La stessa, probabilmente, che ha ispirato Walter Veltroni nel racconto della vita pubblica e privata di Enrico Berlinguer, a trent’anni dalla morte.

AL CINEMA –Quando c’era Berlinguer”, film dell’ex sindaco di Roma, nelle sale dal 27 marzo, è il racconto di una delle figure politiche italiane più amate in assoluto, l’unico leader comunista dell’Occidente che riuscì a far votare il suo partito da un cittadino su tre. È il racconto di un decennio di storia italiana. È un modo per riannodare i fili della memoria, con la nostalgia di una politica fatta di passione sincera e di partecipazione popolare, per riflettere sull’eredità dell’esperienza di Berlinguer e su quegli anni cruciali di storia italiana.

LE TESTIMONIANZE – Il valore del film sta nell’impegno e nella passione di chi l’ha ideato e realizzato e nel racconto partecipe di chi ha conosciuto e lavorato con Enrico Berlinguer, di chi gli è stato vicino o lo ha semplicemente apprezzato come leader politico. Le preziose testimonianze raccolte, a partire da quella del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, e il grande lavoro di ricerca e documentazione portano alla luce lo spessore politico e umano di Berlinguer, in un periodo storico difficile e travagliato per il nostro Paese.

LA TRAMA – Chi era Enrico Berlinguer? Che traccia ha lasciato nella memoria collettiva a trent’anni dalla sua scomparsa, l’11 giugno del 1984, dopo il malore che lo aveva colpito durante l’ultimo, appassionato comizio? Chi era quell’uomo, salutato a Piazza San Giovanni da oltre un milione di persone? “Quando c’era Berlinguer” non è una biografia completa, è il racconto del modo in cui l’opera  del leader di sinistra è stata vissuta da un ragazzo di allora, che non veniva da una famiglia comunista, ma che guardava con grande interesse e suggestione al lavoro coraggioso di un uomo che guidava un Partito Comunista verso approdi inimmaginabili in termini di novità politiche e culturali e di consenso popolare. È il racconto della solitudine di Berlinguer e dei suoi successi, in una chiave narrativa che ha cercato di saldare i ricordi personali dell’autore con i ricordi dei protagonisti del tempo.

IL COMMENTO DI VELTRONI – “Ho voluto raccontare – ha confidato Walter Veltroni, regista della pellicola – soprattutto i dieci anni che separano la magica notte del Maggio ‘74 in cui prevalsero i No nel referendum sul divorzio e quella sera in cui Berlinguer combatté con la morte sul palco del suo ultimo comizio. Due Italie diverse, separate dal rapimento e dalla uccisione di Moro. A Piazza San Giovanni, in quel giugno del 1984, milioni di persone, mentre piangono per la morte di un uomo che amavano, sanno che qualcosa sta finendo per sempre”.

 

 

Titolo: Quando c’era Berlinguer
Regia: Walter Veltroni
Uscita nelle sale: 27/03/2014
Genere: documentario
Durata: 117 min.
Nazione: Italia
Anno: 2014
Distribuzione: Bim

 

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SUI PRINCIPALI EVENTI DI ROMA DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”27″]

È SUCCESSO OGGI...

Nettuno, poliziotto libero dal servizio sventa un furto in un negozio

Era libero dal servizio, l'agente della Polizia di Stato, che la scorsa notte, mentre si trovava nei pressi della propria abitazione, ha udito alcune voci provenire dalla strada e, insospettito dal fatto che due...
Pugno Anziana Polizia

Tor Bella Monaca, sequestrate armi (anche da guerra) e munizioni

Nella serata di venerdì scorso, agenti della Polizia di stato della squadra mobile di Roma hanno effettuato diverse perquisizioni domiciliari nel quartiere di Tor Bella Monaca, alla ricerca di armi: una 30ina di agenti...

Alessandro Grando è il nuovo sindaco

Alessandro Grando è il nuovo sindaco di Ladispoli. Il candidato di Noi con Salvini, Fratelli d’Italia e Cuori ladispolani ha ottenuto il 58,69% dei consensi, pari a 7.587 voti. Al candidato del Centro sinistra...

Elezioni: Pd in difficoltà, avanza il centrodestra. I grillini conquistano Guidonia

Un bilancio a dir poco terrificante per il Pd di Renzi che minimizza la sconfitta e plaude a Emiliano che in Puglia vince a Lecce e Tranto, ma perde roccaforti storiche quali Genova e...
Virginia Raggi

I grillini avanzano nella città metropolitana. Virginia Raggi finalmente sorride

Mentre il Pd romano svolgeva i riti di un suo congresso che altro non è che una conta fra correnti per per la scelta del segretario, alle porte di Roma, a Guidonia, vincevano  i...