“The imitation game”, al cinema un genio contro i pregiudizi. Trailer

La pellicola con Keira Knightley in programmazione dal 1 gennaio

0
254

Contro tutti i pregiudizi possibili può farcela la forza delle idee, o del genio nel caso della tormentata vicenda di Alan Turing. Il matematico inglese, protagonista dell’avvincente “The imitation game“, nelle sale in questi giorni, è al centro di uno degli episodi più affascinanti della storia della seconda guerra mondiale.

LA TRAMA – Siamo nel Regno Unito negli anni più difficili dello scontro e tutti i nemici della Germania, spesso in affanno contro la potenza militare di Hitler, cercavano di contrastare il Fuhrer. L’inghilterra non era stata invasa, ma era sul mare che i suoi soldati morivano attaccati dall’aviazione tedesca, mentre la Raf tentava invano di contrattaccare. Per tutti era uno solo il modo di vincere i tedeschi: decifrare i messaggi criptati dal codice Enigma. Alan Turing, genio della matematica, omosessuale e ragazzo così introverso e particolare da non saper dire una bugia né tenere un segreto finisce al centro della ricerca top secret del governo britannico per svelare il mistero della macchina tedesca che crea ogni giorno i messaggi cifrati che contengono gli obiettivi degli alleati da eliminare. La sua figura umanamente controversa e osteggiata dai potenti non sarà capita e la sua fine ad appena 41 anni sarà drammatica. Ma il suo contributo sarà decisivo per sconfiggere il nazismo, e le sue ricerche indispensabili per creare quello che oggi sono i computer, gli algoritmi e il sofisticato mondo di google e internet.

IL VALORE DELLA DIVERSITÀ – In un grande affresco sul valore della diversità, dell’intuizione e dei sentimenti riposti in un geniale essere umano, “The imitation Game”, diretto da Morten Tyldum, interpretato dalla star di Sherlock Benedict Cumberbatch e da una dolcissima Keira Knightley, è un film articolato e ben fatto, drammatico ma non privo di ironia, capace di far ridere e commuovere e che saprà farsi ricordare (e forse premiare) come uno dei più bei film del 2015.

 

LA LOCANDINA

the-imitation-game-programmazione-cinema-roma-alan-turing-locandina-poster-manifesto

Titolo: The imitation game
Regia: Morten Tyldum
Attori: Benedict Cumberbatch, Keira Knightley, Matthew Goode, Mark Strong, Rory Kinnear, Charles Dance, Allen Leech
Uscita nelle sale: giovedì 1 gennaio 2015
Genere: biografico
Durata: 113 min.
Nazione: Gran Bretagna, USA
Anno: 2014
Distribuzione: Videa

 

[form_mailup5q lista=”eventi”]

È SUCCESSO OGGI...