Cinema, Il padre d’Italia con Luca Marinelli e Isabella Ragonese (TRAILER)

Paolo e Mia sono due trentenni completamente diversi l'uno dall'altra, ma che intraprendono un viaggio insieme, per esplorarsi fino in fondo e capire cosa vuol dire essere adulti, diventare genitori e costruire un futuro

0
752

Esce giovedì 9 marzo in tutti i cinema il film Il padre d’Italia di Fabio Mollo (Good Films), che vede protagonisti Luca Marinelli e Isabella Ragonese.

«Essere genitore fa parte della natura dell’essere umano. E non esserlo? Cosa è naturale e cosa contro natura? – si domanda Fabio Mollo – Con Il Padre d’Italia cerco di riflettere su uno dei temi centrali della nostra società e in particolare della mia generazione: il futuro. Un futuro che è rappresentato principalmente dal momento in cui si smette di essere figli e si comincia a diventare genitori. Paolo e Mia sono due trentenni completamente diversi l’uno dall’altra, ma che portano dentro di sé queste stesse riflessioni e le affrontano assieme in un folle viaggio verso sud. Viaggiano da un estremo all’altro, non solo dell’Italia, ma anche di se stessi, per esplorarsi fino in fondo e capire cosa vuol dire essere adulti, diventare genitori e costruire un futuro».

LA STORIA – Paolo ha 30 anni e conduce una vita solitaria, quasi a volersi nascondere dal mondo. Il suo passato è segnato da un dolore che non riesce a superare. Una notte, per puro caso, incontra Mia, una prorompente e problematica coetanea al sesto mese di gravidanza, che mette la sua vita sottosopra. Spinto dalla volontà di riaccompagnarla a casa, Paolo comincia un viaggio al suo fianco che porterà entrambi ad attraversare l’Italia e a scoprire il loro irrefrenabile desiderio di vivere.

I PROTAGONISTI – Luca Marinelli è nato a Roma nel 1984, è stato protagonista de La solitudine dei numeri primi (2010); del lungometraggio di Paolo Virzì Tutti i santi giorni, la cui interpretazione gli vale la candidatura come migliore attore ai David di Donatello; e nello stesso anno gira con Paolo Sorrentino La grande bellezza. Anno d’oro il 2014 quando p la regia di Gabriele Mainetti interpreta Lo chiamavano Jeeg Robot che gli vale tutti i più importanti premi e riconoscimenti italiani. Nel 2015 recita accanto a Tony Servillo in Lasciati andare. È nel nuovo film dei fratelli Taviani, Una questione privata (ancora come protagonista assoluto), storia tratta dall’omonimo libro di Beppe Fenoglio e ha terminato le riprese del film Ricordi di Valerio Mieli. Attualmente Luca Marinelli è in preparazione con la mini serie per la RAI De Andrè – principe libero.

Isabella Ragonese è attrice e autrice teatrale. Al cinema ha debuttato con Nuovomondo di Emanuele Crialese. È poi la protagonista del film di Paolo Virzì Tutta la vita davanti, che le vale la candidatura al Nastro d’Argento come migliore attrice protagonista. Nel 2010, con il film La nostra vita di Daniele Luchetti vince il Nastro d’Argento come migliore attrice non protagonista. Nello stesso anno recita per la prima volta in una produzione televisiva, lavorando in uno dei film de Il commissario Montalbano. Nel 2015 gira il film Dobbiamo parlare regia di Sergio Rubini. È stata impegnata anche sul set della fiction Rai Rocco Schiavone per la regia di Michele Soavi e nel film per il cinema di Edoardo Falcone Questione di Karma.

IL CAST –  Paolo (LUCA MARINELLI), Mia (ISABELLA RAGONESE), Nunzia (ANNA FERRUZZO), Mario (MARIO SGUEGLIA), Assistente sociale (FEDERICA DE COLA), Lucia Inquilina Roma (MIRIAM KARLKVIST), Assunta (ESTHER ELISHA), Mamma Paolo (SARA PUTIGNANO), Valerio (FILIPPO GATTUSO), Suora anziana (FRANCA MARESA).

GUARDA IL TRAILER

LASCIA UN COMMENTO