Rai, vertici anziani più che inadeguati…e problemi Reali!

0
128

In questa maniera la Rai non ha scampo. Leggendo i nomi dei nuovi consiglieri, (delle ipotesi) più che di un governo per la Rai Tv, sembra di vedere il gran consiglio Jedi di Guerre Stellari, presieduto dal maestro Joda. L’unica possibilità per mandare avanti l’azienda è nominare personalità con meno di 40 anni, anche di media competenza ma che abbiano da perdere in caso di cattiva gestione, e da guadagnare per il loro futuro se le cose andassero bene. Flavio Cattaneo allora quarantenne, lavorò bene e meritò il posto a Terna.  Anche all’interno della Rai bisogna mandare avanti le forze giovani.

L’azienda ha tutto, mezzi e menti. La forza lavoro giovane a causa dei lunghi periodi di stallo causati da consigli d’amministrazione poco motivati e incompetenti rimane inattiva e perde gli anni migliori. Arrendiamoci sarà difficile allontanare la politica da viale Mazzini, ma almeno che si scelgano candidati  giovani, con spirito d’iniziativa, entusiasmo e voglia di fare. Qualsiasi direttore generale con il consiglio attuale fallirebbe. Lorenza Lei è stata la persona giusta al momento sbagliato. Speriamo abbia un’altra possibilità per dimostrarci che la Rai può migliorare. Anche il governo dovrebbe fare la sua parte. E’ inutile cambiare gli attori, se il film rimane lo stesso. Lo stato incassa il canone e non lo gira all’azienda.

Non recupera l’evasione e non crea un sistema di riscossione più efficace. La Rai potrebbe essere un’azienda pubblica tra le migliori, (fondamentalmente lo è) batterebbe tutte le tv europee. Ma la tv costa, lo sa chi paga anche 65 euro al mese di canone a SKY. Senza parlare della pubblicità in calo. La Sipra, concessionaria per la pubblicità della Rai raccoglie sempre meno. A questo punto se io fossi nei panni di Monti, o del consiglio Rai, prima di piangermi addosso, di pensare a modifiche negli organigrammi della capogruppo, spazzerei via i vertici della Sipra, a partire dal suo amministratore   Aldo Reali. Alla Sipra, più che in Rai, dove valgono gli ascolti ma anche il gradimento,  l’unico risultato positivo sono i soldi. Senza soldi…non si cantano messe! Quindi Reali & C. a casa subito.

 

Carlo Brigante

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE  I SEGUENTI ARTICOLI 

MALEDETTA TV : Michele & Giovanni…autori chi?

MALEDETTA TV : Bonolis…salga a bordo cazzo!