Ecco tutti i flop di Raidue

0
94
     

E' bello poter classificare i migliori flop di Raidue, quando sono numerosi, c'è l'imbarazzo della scelta, si deve fare una cernita. Io, come mio gusto personale, preferisco Rai boh con Francesco Facchinetti (3,29% share), Tutto Dante con Roberto Benigni (2,5 %), Detto fatto con Caterina Balivo (4,5%), Virus con Nicola Porro (5;25%), Facciamo Pace scritto da Moccia ed Ercolani (2,34%). Un bel gruzzolo di soldi pubblici buttati nell'etere del nulla.

Teodoli, unico e certo autore di tanti meritati flop, essendo ancor oggi il direttore di Raidue, cosa dice? Forse con la sua durezza di uomo navigato della Rai e navigante senza rotta, non pensa tra sé e sé che avrebbe fatto meglio a rimanere Direttore del palinsesto, una cosa è programmare i prodotti realizzati da altri e ben altro, immaginarli, studiarli, controllarli, scegliere i conduttori? E il suo Tutore Maximo, colui che lo ha voluto fortissimamente a Raidue, Antonio Marano non si accorge di aver sbagliato ancora persona, come già fece per Pasquale D'Alessandro, altro straordinario interprete di flop indimenticabili?

E il buon Direttore Generale Luigi Gubitosi, che nominò Teodoli attratto più dal fascino del Capitan Findus che dalla sua esperienza sui programmi, non comincia a pensare che il capitano di Raidue sia un eccellente Schettino? Scherza con i fanti ma lascia stare i Santi. Pensiamoci bene, è solo televisione, ma quanto ci costa, non solo il valore del programma in se stesso e le perdite di pubblicità, c'è un altro aspetto che molti trascurano. Teodoli, Direttore di Raidue avrebbe dovuto tutelare il patrimonio che gli era stato affidato, quello degli autori e dei conduttori. Sono come tanti giocatori di calcio, da allevare e sfruttare al meglio.

LEGGI ANCHE: La7 e Rai…dai nemici mi guardo io, da Presta mi guardi Iddio!

Vi pare possibile che nelle mani del mago Teodoli, (è colpa sua o dell'Atac?) personaggi importanti della tv siano stati trasformati da cavalli di razza in brocchi? Ecco l'elenco delle vittime del direttore di Raidue: Francesco Facchinetti, giovane e interessante conduttore di programmi musicali. Un talento che difficilmente si riprenderà dalla botta. Roberto Benigni, Oscar del cinema,il più bravo comico italiano, trattato come un insetto che infastidiva il palinsesto di Raidue. Caterina Balivo, la giovane più comunicativa delle presentatrici Rai, bella e vitale. Riuscirà mai a venir fuori dalla melassa di Detto Fatto?

Nicola Porro, conduttore fascinoso e con un appeal di novità. Ormai è certo che non sarà mai un Santoro. Federico Moccia e Simona Ercolani, autori riconosciuti tra i più preparati della scuderia Rai, con alle spalle molti successi, dovevano per forza provare l'ebbrezza del flop? E che flop! Chi riparerà mai i guasti che Teodoli ha commesso? E che ci aspetterà ancora? Scorrendo la vita di Raidue si nota come da Marano a Teodoli si sono avvicendati tanti direttori che sembravano scelti con profili identici, modesta capacità nella gestione, improvvisazione, ignoranza sul target giovanile, inesperienza professionale, tutto per distruggere Raidue. Finalmente ci sono riusciti. La possiamo vendere al miglior offerente ma soprattutto al miglior prezzo. Era questo il vero disegno di qualcuno?

Zagor