Rai, Lucio Presta inizia a perdere i pezzi

0
144
rai lucio presta

Dopo essere stato indagato per corruzione, Lucio Presta, il manager televisivo più potente d’Italia, sembrerebbe attraversare un periodo abbastanza complesso e turbolento. Si sono aperte molte falle nel suo sistema che sembrava inespugnabile. Non è facile anche per lui gestire più fronti.

ATTRITI IN CASA – In casa ad esempio il clima non dovrebbe essere dei più facili: la moglie Paola Perego ha floppato in maniera superiore alle attese la Vita in diretta, e sarebbe sempre più difficile ricollocarla in un programma “degno” di lei. La pretesa di portarla alla conduzione di “Domenica in” ha subito trovato la risposta furiosa della Venier, che non è certo disponibile a essere sostituita. Bisogna anche ricordare che Mara ha come agente lo stesso Presta, quindi immaginate che tipo di situazione si sarebbe venuta a creare. Forse Lucio dovrà trovare una soluzione adeguata alla Venier senza scontentare la moglie, anche se alcune voci recenti parlano di attriti così forti che si sarebbe giunti al divorzio tra Mara e Presta.

LA CLRICI FURIOSA – Ma anche Antonella Clerici è furiosa, avrebbe da dire su Lucio Presta, le sue lentezze nel chiudere il contratto triennale, aprendo margini su possibili sostituzioni, non le vanno giù. Le male lingue potrebbero pensare che finché non si troverà una soluzione alla moglie Paola, si potrebbe non procedere sugli altri contratti. Ma da alcuni bisbigli recenti, il più furioso di tutti verso Lucio potrebbe essere proprio Roberto Benigni, altra prestigiosa star della sua scuderia.

L’IRA DI BENIGNI – Sembrerebbe che il pacchetto milionario sottoscritto con la Rai, alla fine abbia sortito solo l’effetto di arricchire le tasche di Lucio Presta e garantire spazi importanti alla consorte, mentre alcune soluzioni avventate, come quella di trasmettere su Raidue le registrazioni della Divina Commedia, visti gli ascolti che hanno sfiorato lo zero, abbiano ottenuto solo l’effetto di indebolire l’immagine di Roberto Benigni, il comico-regista più importante che abbiamo in Italia. Forse per questo latitano le sue apparizioni in tv? Insomma sotto la schiera dei furiosi, che si starebbe allargando, Presta potrebbe incominciare a mostrare la corda.

IL DEBOLE DI GUBITOSI – Anche se il dg Luigi Gubitosi, avrebbe sempre un debole verso il Lucio nazionale, lo consulterebbe spesso e gli farebbe prendere decisioni importanti sulle conduzioni, scavalcando spesso i direttori delle reti Rai.  Un’amicizia che renderebbe comunque Presta potentissimo e vincente nonostante tante vicissitudini quotidiane. Quindi oggi potremmo anche noi essere convinti sulla riconferma del dg alla Rai (come avrebbe deciso Renzi), ma solo con l’affettuoso cognome che gli riconosciamo da mesi: Luigi Gubitosi in Presta.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU MALEDETTA TV DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”5″]