Rai, il libro di Francesco Pinto tra insuccessi e strane manovre

0
498
rai libro

Francesco Pinto direttore della sede Rai di Napoli, come già vi abbiamo raccontato, ha scritto un libro “La strada dritta” sulla costruzione dell’Autostrada del sole, un volume che fu incensato da tutta la Rai e soprattutto da Fabio Fazio che profetizzò un successo clamoroso.

VENDITE – Non ebbe purtroppo la stessa sorte nelle vendite, ma continuò a essere valorizzato da Rai Fiction. Si prese cura dell’opera Francesco Nardella, vicedirettore di Rai Fiction, responsabile di Un posto al solo, napoletano anche lui, amico da sempre di Francesco Pinto. Nacque così il grande progetto, La strada dritta doveva diventare una fiction e furono investiti subito ben 105 mila euro (sorpassando Cammilleri di Montalbano) per acquisire immediatamente i diritti prima che qualche altra azienda concorrente lo facesse (sic). 80 mila euro per Francesco Pinto e 25 mila per la Mondadori. Tutto apparentemente normale, resta la stranezza che un top manager della Rai (stipendio, per ora, probabilmente ben al di sopra dei 300mila euro) venga pagato dalla sua stessa azienda per acquisire i diritti di un suo libro.

LA STRANEZZA – Conflitto d’interesse? Nessun imbarazzo? Certo sarebbe stato meglio un bel gesto, quel denaro devolverlo in beneficienza, o donarlo al centro sportivo di Tor di Quinto. Niente di tutto questo, imperterriti il duo Pinto&Nardella sono andati avanti sulla strada dritta. E’ stato scelto Petraglia come sceneggiatore, il massimo sul mercato, la cui figlia si dice stia facendosi le ossa come autore in Un posto al sole, produzione del centro di Napoli, e sotto la vicedirezione di Nardella. Che dire? Anzi non siamo noi che dovremmo parlare ma l’azienda. E’ tutto normale? Certo che anche questa storia sta diventando un bel racconto di fiction all’italiana. A chi apparterranno i diritti?

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU MALEDETTA TV DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”5″]