Mediaset, Barbara D’Urso e la figuraccia smascherata da Striscia (VIDEO)

Giovedì 11 dicembre, Pomeriggio Cinque trasmette un'intervista in “esclusiva” e “casuale” al cacciatore che ha trovato il corpo del piccolo Loris. Ma nella puntata di ieri (lunedì 15) il tg satirico ha svelato la triste verità

0
1291
Barbara D'urso

Bruttissimo momento per Barbara D’Urso. Lunedì sera (15 dicembre ndr) “Striscia la Notizia” ha reso pubblico un fuori onda non proprio simpatico tratto dalla trasmissione Pomeriggio Cinque. Il Tg satirico ha infatti smascherato Barbarella, ma soprattutto la sua inviata Alessandra Borgia, alle prese con una “casuale” intervista al cacciatore che avrebbe trovato il corpo del piccolo Loris, il bimbo ucciso brutalmente a Ragusa il 29 novembre scorso. Purtroppo però era stato tutto organizzato a tavolino e Orazio Fidone (il cacciatore ndr), era arrivato davanti alle telecamere non per “caso”, ma perché fatto passare da lì appositamente.
Nel fuori onda si vede infatti l’inviata accordarsi con i suoi cameraman per “bloccare” il cacciatore durante la diretta. Insomma, una figuraccia bella e grossa.

Ecco il VIDEO.

Periodo “no” insomma per Barbara D’Urso. Dopo la chiusura dei suoi programmi, infatti, la conduttrice sta ricevendo una valanga di critiche non proprio carine anche per un errore imperdonabile sulla cover del suo ultimo libro. Un refuso in copertina che non è passato inosservato. Una “dimenticanza”, non propriamente sua ma del suo copy o del suo correttore di bozze, che nel pubblicare il libro ha “letteralmente” tralasciato un accento importante sulla copertina.

L’ERRORACCIO  Il testo in questione è “Se lo desideri accade“. Il “piccolo” problema sorge nel sottotitolo, dove la showgirl e conduttrice televisiva consiglia ai suoi lettori: “Scegli la tua strada, il resto verra da sé“. Il refuso è stato prontamente corretto e il libro sostituito dagli scaffali delle librerie. E invece di mettere l’accento, si è pensato di cambiare direttamente il verbo con un bel “arriverà“. Il suo numeroso pubblico, qualche giorno fa, già non aveva digerito lo stop forzato delle sue trasmissioni.

STOP AI PROGRAMMI – E’ arriva infatti dai vertici del Biscione lo stop alle due maggiori trasmissioni di Carmelita, Pomeriggio Cinque e Domenica Live: il primo riprenderà il 12 di gennaio 2015, il secondo l’11 gennaio.

LA DECISIONE – La decisione pare faccia seguito alla denuncia ricevuta dalla conduttrice da parte dell’ordine dei giornalisti per esercizio abusivo della professione. Basta, insomma, con le lacrime facili e la spettacolarizzazione del dolore: i giornalisti si ribellano alla tv del dolore e chiamano in causa proprio la regina della Domenica.

GLI ULTIMI CASI – L’eccessiva attenzione che la D’Urso pone ogni domenica su alcuni casi di cronaca italiana ha fatto perdere le staffe a chi giornalista lo è davvero. Ultimo in ordine di tempo il caso di Elena Ceste. Della madre di quattro figli trovata morta in un canale nell’astigiano ogni settimana se ne raccontano sempre di nuove. E ogni volta è caccia a presunti amanti e fidanzati. La D’Urso era stata già attaccata dal web in proposito. La “Tv del dolore” ha i giorni contati? Così sembrerebbe.

[form_mailup5q lista=”maledetta tv”]