Rai, Gianna Nannini scaricata dal festival di Sanremo?

La cantante è accusata di evasione fiscale e sarebbe dovuta essere il pezzo forte nell'ultima puntata

0
301

Ieri è piombata sul festival di Sanremo una notizia preoccupante: “La Procura di Milano ha chiesto il processo per Gianna Nannini, la cantante accusata di un’evasione fiscale di 3 milioni e 750mila euro. L’udienza preliminare si aprirà davanti al gup di Milano il prossimo 3 marzo”.

IL PROCESSO – Gianna Nannini sarebbe dovuta essere il pezzo forte nell’ultima puntata del Festival come annunciato da Carlo Conti. Abbiamo usato il condizionale, perché a questo punto sarà difficile che la  rock star possa essere presente sul palco dell’Ariston. Sembrerebbe che la decisione sia già in corso di valutazione da parte del direttore @Giankaleone. Certo sarebbe una scelta corretta, calcolando come la battaglia contro l’evasione fiscale sia una degli argomenti principali del premier Matteo Renzi. Comunque non ci sarà da preoccuparsi perché abbiamo avuto la notizia che aspettavamo con tanta trepidazione: Romina & Al Bano apriranno il festival. Una sorpresa che ci ha basito. Al di là delle considerazioni ironiche, ormai si capisce che Carlo Conti seguirà la strada maestra del nazionalpopolare. L’unico cavallo che sa veramente cavalcare. Vedremo se il pubblico lo seguirà  in questa avventura.

IL FESTIVAL DEI TOSCANI – Noi pensiamo di sì. Certo sarà anche il primo Festival di Matteo Renzi e dei toscani, sappiamo tutti dell’amicizia tra Conti e il premier, si conoscono da anni e hanno intrecciato un’amicizia anche di famiglie. Il suo manager Capecchi è di Pistoia, e Panariello e Pieraccioni non sono lombardi, come molti cantanti tra quelli in gara e gli ospiti. Sarebbe grave quindi se non fosse presente Gianna Nannini, perché ci sarebbe comunque una toscana in meno. Un disavanzo difficile da colmare.

[form_mailup5q lista=”maledetta tv”]