Rai, Flavio Insinna contro Striscia. Ricci: «E’ un rosicone»

«Mi piacerebbe sapere la causa del perché siamo scomparsi dalla lista dei premi agli Oscar Tv dal momento che siamo il programma più visto di Rai 1» ha detto il conduttore di Affari Tuoi

0
567

Flavio Insinna il conduttore di “Affari Tuoi”, ha iniziato in questi giorni una querelle contro Striscia la notizia. Il tema è sempre lo stesso: è giusto che Ricci attacchi il programma denunciando una presunta mancanza di trasparenza nel gioco dei pacchi? Insinna appare arrabbiatissimo: “Ci sono stati periodi in cui era un continuo insinuare, quotidiano, su imbrogli e inciuci. Tutto fatto in maniera piuttosto vigliacca, nascondendosi dietro la satira, così in tribunale ti danno sempre ragione. Mandano in onda ancora le immagini di una vecchietta con i numeri scritti sulla mano di non so quanti anni fa: ma ragazzi, Affari Tuoi è registrato, se ci fossero scene scomode e fossimo delinquenti le taglieremmo”.
Poi Insinna continua l’invettiva nella sua intervista all’AdnKronos, ma si capisce che l’alterazione nasce anche dal fatto che non ha ricevuto L’Oscar della tv, come invece ha avuto Striscia la notizia e replica.

IL DUBBIO – “Mi piacerebbe sapere la causa del perché siamo scomparsi dalla lista dei premi – spiega Insinna – dal momento che siamo il programma più visto di Rai 1 e spesso dell’intera giornata televisiva. Ci potrebbero dire di essere beceri? Francamente non credo che questo si possa dire del nostro programma”. Ricci ha risposto senza mezzi termini.

LA RISPOSTA – “Flavio Insinna è un rosicone perché lunedì non è stato premiato agli Oscar Tv della Rai, mentre noi sì e abbiamo fatto un figurone. Lui è invidioso perché noi siamo seguiti dai giovani e lui dal pubblico delle dentiere e da quelli che dormono davanti alla tv”.
Dietro la contesa storica tra i due programmi, secondo noi, come abbiamo più volte denunciato, si nasconde qualcosa di assai più complesso. Può un’azienda pubblica lanciare quotidianamente in prime time uno show che sostiene il gioco d’azzardo come unica scelta di vita? E’ il sogno culturale da propinare alle famiglie italiane? I pacchi si aprono con la stessa animosa passione che il giocatore accanito mette nello sfregare i numeri del Gratta e Vinci. E’ inutile nascondersi dietro chissà quali valori. Gli altri elementi dello show sono infatti la bella presenza e la simpatia dei vari concorrenti che hanno la fortuna di partecipare al gioco dei pacchi senza altra abilità riconosciuta. Il caso domina e Insinna come tutti gli altri conduttori che l’hanno preceduto scatena da bravo cerimoniere gli istinti più plebei. Noi riteniamo perciò che Affari tuoi dovrà scomparire dal palinsesto della Rai, sarà una scelta vincolata anche dalla campagna contro il gioco d’azzardo che sta facendo il Governo e a guardar bene il primo sintomo, come si dice da alcune indiscrezioni provenienti dall’ambienti Rai, è stato quello di non voler premiare il programma all’Oscar della tv. Affari tuoi sta diventando uno show di cui vergognarsi e da tenere il più possibile nascosto nell’armadio? Forse anche la Rai sta prendendo coscienza del suo ruolo di servizio pubblico.

[form_mailup5q lista=”maledetta tv”]