Rai, multa (ingiusta) in arrivo per Antonella Clerici?

La conduttrice “colpevole” di aver detto solamente la verità, ma a nessuno viene in mente di sanzionare chi sbaglia dall'alto?

0
638
clerici-possibile multa

Recentemente Antonella Clerici si è molto innervosita. Il calo di ascolti della Prova del cuoco, il flop di “Senza parole” in prima serata di sabato su Raiuno, l’idea rischiosa di aver accettato di fare “I dolci dopo il tiggì” (noi riteniamo che sia stata la vera causa del deterioramento della Prova del cuoco), sono stati tutti elementi che hanno acceso il vulcano che dorme sempre dentro di lei.

LA CONFIDENZA – Si è confidata con la sua amica Ventura in onda sul web, facendo scoppiare il putiferio: «Da professionista ho conosciuto senz’altro momenti migliori. È un periodo di crisi per la Rai: si è passati da troppo a troppo poco, da un lassismo totale a una burocrazia che ti ferma qualsiasi cosa. Ma, piano piano, troveremo un equilibrio…(non è facile ) fare le nozze coi fichi secchi».

MULTA IN ARRIVO? – Ai signori della tv non è piaciuto che Antonella dicesse la sua, e sarebbero intervenuti con la mano pesante. Infatti, ci sarebbe una mega multa in arrivo dalla Rai per la conduttrice. A dare la notizia, che per ora che non è stata confermata, è Italia Oggi. La somma ammonterebbe a 35mila euro.

IL PARAGONE – È come se in una strada dove si parcheggia sempre in doppia fila, arrivasse dopo tanti anni, un vigile e facesse la multa. La Rai cerca di dimostrare di essere ligia alle regole e alle leggi? In queste ore si parla di funzionari e dirigenti corrotti che prendevano mazzette… Ma forse la cosa più grave che sta accadendo in Rai è lo sperpero di denaro su programmi che non hanno niente del servizio pubblico.

Si lanciano alla ribalta personaggi senza molta esperienza, si confermano i conduttori che hanno fatto flop, si sperpera denaro su format di società esterne che producono solo insuccessi, si seguono le orme di alcuni impresari che decidono la meteorologia dei palinsesti, (disponendo della fiducia illimitata di alcuni direttori) . Ma nessuno vigila e così dentro la Rai si vive nell’immunità quotidiana.

MANAGER – Nessuno osa multare i manager che hanno sbagliato? In altre aziende sarebbero stati rimossi. E la multa eventuale di Antonella Clerici, giusta forse in un altro mondo italico, oggi suonerebbe veramente una beffa, anche perché la la conduttrice ha osato soltanto dire la verità. È evidente che chi comanda in Rai pensa che tutto ciò che fa è sempre giusto e che nessuno possa mai intervenire sul loro operato. Anzi, come si permettono i telespettatori a giudicare? Chi si credono di essere solo perché hanno pagato l’abbonamento? L’arroganza ha raggiunto tali livelli di guardia che ormai ci aspettiamo di tutto. Ci dispiace solo per la Rai, abbandonata a se stessa. Continua… 

[form_mailup5q lista=”maledetta tv”]