Le Iene Show, caso Unar e intervista a Valentino Rossi

0
1117

Mercoledì 22 febbraio in prima serata su Italia 1 nuovo appuntamento con Le Iene Show condotto da Ilary Blasi e Teo Mammucari. Ecco alcuni serzivi che verranno trasmessi durante la puntata.

Dopo la messa in onda del servizio di Filippo Roma che ha coinvolto l’Unar, l’Ufficio Nazionale della Presidenza del Consiglio antidiscriminazioni razziali, si sono sollevate tantissime polemiche.

Il suddetto ufficio del Governo ha il compito di contrastare discriminazioni di razza o sesso e, a tal fine, gestire anche denaro proveniente dai contribuenti.

Accreditate nel registro dell’UNAR ci sono alcune associazioni molto conosciute. Tra queste, però, ne compare una che, con l’ultimo bando assegnato qualche settimana fa, si era aggiudicata circa 55.000 euro. Ma, secondo quanto emerso dalle immagini esclusive dell’inchiesta, tra le attività prevalenti di alcuni circoli di tale associazione ci sarebbe la pratica del sesso libero e, a volte, a pagamento.

L’inviato ricostruisce l’intera vicenda e intervista Francesco Spano all’uscita di Palazzo Chigi, subito dopo che quest’ultimo ha rassegnato le proprie dimissioni dalla carica di direttore dell’ente.

Stefano Corti e Alessandro Onnis sfidano ai videogame in una gara di Motogp  il campione Valentino Rossi. Nel corso del “gran premio”, per ostacolare e distrarre “il Dottore”, i due inviati gli rivolgono alcune domande, dalla carriera alla vita privata. 

Intervista alla spadista Antonella Fiordelisi, che recentemente è stata al centro di una polemica per aver reso pubblica sui social una conversazione privata che avrebbe avuto con l’attaccante della Juventus Gonzalo Higuaín. Dopo essersi più volte scusata per il proprio atteggiamento, l’atleta torna a parlare di questa vicenda ai microfoni delle Iene.

Nina Palmieri si reca a Paravati, in Calabria, dove incontra un uomo affetto da sindrome di down la cui cagnolina, recentemente, è morta a causa di un avvelenamento. La Iena raccoglie le testimonianze del paese in provincia di Vibo Valentia per capire chi possano essere i responsabili di tale gesto.

LASCIA UN COMMENTO