Terremoto a Ischia: due morti. Si scava per salvare fratellini sotto le macerie

0
293

Terremoto a Ischia ieri sera intorno alle ore 21. Una scossa sismica del 4° grado, registrata in mare a soli 5 km di profondità. Ma tanto è bastato per far crollare alcune case.

Due donne sono morte, una per i calcinacci caduti dalla chiesa e l’altra nel crollo della propria abitazione. C’è preoccupazione per due bambini, di 8 e 11 anni, che i vigili del fuoco stanno cercando di tirare fuori.

Il padre dei piccoli estratto vivo, insieme all’altro figlio di sette mesi, si è ricongiunto con la moglie, incinta, che è riuscita a fuggire dalla finestra del bagno mentre la casa crollava.

Le forze impegnate stanno portando acqua ai due bambini, gli stanno parlando per farli stare tranquilli in attesa di portarli in salvo evitando crolli, visto che stanno lavorando sulle macerie della palazzina di tre piani crollata e non stabile.

Ci sono circa 40 feriti, di cui uno grave, tanta paura tra i turisti che riempivano l’isola in questi giorni. Sono invece circa 2600 gli sfollati, ma i sindaci si augurano che non serva installare una tendopoli, ma di sfruttare le strutture presenti, una volta valutata l’agibilità delle case e degli alberghi che non hanno subito grandi danni.

 

LASCIA UN COMMENTO