Moto Gp, test a Losail: secondo Andrea Dovisioso con la Ducati

Vola Vinales, quarto invece Jorge Lorenzo che arriva dietro a Pedrosa. In ritardo Valentino Rossi

0
384

Andrea Dovizioso ha chiuso in seconda posizione la terza e ultima giornata di test sul circuito di Losail. Il pilota romagnolo del Ducati Team ha fatto segnare il suo miglior crono in 1’54”401 al 27° dei 43 giri percorsi oggi e ha terminato la tre giorni in Qatar al secondo posto anche nella classifica combinata.

Quarta posizione oggi per Jorge Lorenzo, grazie al tempo di 1’54”519 ottenuto al 29° passaggio dei 53 percorsi. Il pilota maiorchino, che ha chiuso al quarto posto anche la classifica combinata, ha provato in serata per alcuni giri la nuova configurazione aerodinamica del cupolino già testata brevemente ieri dal suo compagno di squadra.

Velocissimo Vinales, terzo Pedrosa, indietro invece Valentino Rossi.

I piloti della MotoGP torneranno in pista a Losail per il primo Gran Premio della stagione 2017 giovedì 23 aprile per la prima sessione di prove libere del GP del Qatar.

«Questi tre giorni di test a Losail sono stati molto interessanti perchè ogni giorno abbiamo trovato condizioni diverse di pista e di grip che ci sono servite molto per preparare la gara di fine mese – ha spiegato Andrea Dovizioso -. Siamo andati forte ma non sono pienamente soddisfatto del mio passo gara che, anche se è buono, non è ancora sufficiente perchè Vinales è stato davvero molto veloce. Abbiamo comunque svolto una grande mole di lavoro e ottenuto dei riscontri importanti per cui sono fiducioso per la prima gara della stagione».

«È stata una giornata decisamente più positiva delle prime due. In generale le cose sono andate molto bene ed ho ottenuto la mia migliore posizione dei tre test ufficiali del 2017 – ha invece detto Jorge Lorenzo -. Abbiamo migliorato abbastanza il ritmo e sono anche riuscito ad ottenere dei buoni tempi, ma dobbiamo ancora lavorare sul passo gara e, in vista del GP, decidere anche che pneumatici utilizzare. Abbiamo ancora molto lavoro da fare, però su questo circuito credo che potremo ottenere un buon risultato e quindi lascio il Qatar con ottimismo per la prima gara».