Tennis, Internazionali d’Italia: Fabio Fognini cede a Zverev

Il tennista azzurro critica la scelta dell’organizzazione e loda il suo avversario

0
345

Termina al terzo turno l’avventura agli Internazionali d’Italia per Fabio Fognini. Il tennista azzurro non riesce a superare Alexander Zverev, cedendo con un doppio 6-3 in 1h18 minuti. Un match in cui Fabio soprattutto nel secondo set prova a rispondere ai colpi del rivale, ma alla fine deve arrendersi di fronte al giovane talento tedesco. Un Fognini che, in conferenza stampa, criticherà la scelta voluta dall’organizzazione di programmare l’incontro alle ore 12.

«Diciamo la verità – commenta Fabio a fine match – le condizioni attuali hanno favorito lui. Essendo stato l’unico giocatore italiano impegnato nel tabellone avrei preferito giocare di sera. Poi ovviamente giochiamo a mezzogiorno, il campo veloce, lui ha giocato molto bene, spingeva molto bene, ha risposto bene, ha servito bene, non potevo fare di più, non mi ha fatto giocare sul suo servizio».

«Ho preso un break abbastanza stupido all’inizio, nel secondo set è andato via ma io son rimasto lì – aggiunge il tennista azzurro -, cercando di lottare il più possibile. Peccato per quel 5-3 40-15, come ho detto prima avrei voluto andare dall’altra parte sul 5-4. Di positivo – continua Fognini – c’è che ho giocato bene, questo mi dà tranquillità, mi da, possiamo dire fiducia per il futuro, questo senza ombra di dubbio. Ovviamente c’è amarezza perché non sono riuscito a giocare come gli altri giorni, ma bisogna dare merito al mio avversario che ha giocato molto molto bene».

Zverev nei quarti affronterà il canadese Milos Raonic. La sorpresa del torneo è John Isner, capace di superare in due set Stan Wawrinka (7-6/6-4), mentre Novak Djokovic fatica più del dovuto per battere Bautista Agut (6-4/6-4)

Paolo Pizzi

LASCIA UN COMMENTO