Moto Gp, domenica appuntamento sul circuito di Silverstone

0
567
Dopo le due gare in Repubblica Ceca e in Austria la MotoGP si sposta oltremanica per il terzo appuntamento del mese di agosto, sul veloce e impegnativo circuito di Silverstone. Reduce dalla splendida vittoria di Andrea Dovizioso e dal buon quarto posto di Jorge Lorenzo a Zeltweg, il Ducati Team è già arrivato oltremanica per la dodicesima tappa del campionato 2017.
Dovizioso è salito sul podio di Silverstone tre volte, grazie a due secondi posti ottenuti nel 2010 e nel 2011 e al terzo posto nel 2015, ma lo scorso anno il pilota italiano ha dovuto accontentarsi della sesta posizione finale a causa di un indolenzimento all’avambraccio destro che lo ha rallentato. Davvero impressionante il palmares di Lorenzo sul circuito britannico, dove Jorge ha vinto tre volte, nel 2010, 2012 e nel 2013, mentre lo scorso anno il pilota spagnolo ha chiuso la gara all’ottavo posto.
Entrambi i piloti del Ducati Team hanno effettuato una giornata di test a Misano Adriatico martedì 22 agosto per preparare al meglio il GP di San Marino e della Riviera di Rimini, in programma sulla pista romagnola a metà settembre. I due piloti hanno girato a lungo (102 giri Dovizioso e 92 Lorenzo) in una giornata calda e soleggiata, ed ottenuto dei buoni riscontri con le loro Desmosedici GP. In pista, sin da ieri, anche Michele Pirro che il 10 settembre prenderà parte alla gara come wild card.
A Silverstone la gara, sulla distanza di 20 giri, è prevista domenica pomeriggio alle 15:30 (16:30 CET).
“Dopo la vittoria in Austria sono molto contento di tornare in pista a Silverstone – ha detto Andrea Dovizioso -. Il circuito inglese è un bellissimo tracciato, ma sicuramente il weekend sarà molto impegnativo per le condizioni atmosferiche, sempre variabili, ed anche perché la pista è piena di avvallamenti che rendono tutto ancora più difficile. Il test di Misano è stato molto importante perché siamo riusciti a fare alcune prove che ci saranno utili sia per Silverstone che per il GP di San Marino di metà settembre”.
“Le ultime due gare, a Brno e in Austria, mi hanno dato una sempre maggiore fiducia perché siamo migliorati in molti aspetti e quindi l’obiettivo per Silverstone è di continuare in questo trend positivo e riuscire ad essere tra i primi fin dalle prove di venerdì – ha spiegato Lorenzo -. Il circuito mi piace molto, nonostante gli avvallamenti che abbiamo trovato sull’asfalto negli ultimi anni. Uno dei fattori chiave per la gara sarà il meteo, sempre molto instabile in Inghilterra, ma la nostra moto ha dimostrato di saper essere competitiva sia sul bagnato che in condizioni di asciutto. Il test di martedì a Misano è stato molto positivo e ci ha confermato che stiamo lavorando nella direzione giusta: ho fatto quasi 100 giri e ora riesco a guidare la mia Desmosedici in modo sempre più naturale.”
Silverstone
Il circuito di Silverstone, che si trova a metà strada tra Oxford e Northampton a un paio di ore da Londra, nasce come vecchio aeroporto militare della RAF, ed è il tracciato più lungo dell’intero calendario, oltre ad essere uno dei più veloci. Con più di sessanta anni di storia alle spalle, è uno dei circuiti più importanti al mondo, e ospita gare di tutte le categorie, a due e quattro ruote. Importanti investimenti hanno portato varie migliorie alla struttura inglese nel 2010, quando la pista ha iniziato di nuovo a ospitare il campionato MotoGP.
Giro più veloce: Marquez (Honda), 2’00”234 (176.6 km/h) – 2015
Record del Circuito: Pedrosa (Honda), 2’01”941 (174.1 km/h) – 2013
Miglior Pole: Marquez (Honda), 2’00”234 (176.6 km/h) – 2015
Velocità massima: Iannone (Ducati), 332.4 km/h – 2015
Lunghezza pista: 5.9 km
Lunghezza gara: 20 giri (118.0 km)
Curve: 18 (8 a sinistra, 10 a destra)
Inizio gara: 16:30 ora italiana

LASCIA UN COMMENTO