Malasanità, abortisce al San Camillo ma espelle feto a casa

L'interruzione di gravidanza era stata effettuata dalla donna dieci giorni prima. Indaga la Procura

0
285
Malasanità, abortisce al San Camillo ma espelle feto a casa

La Procura di Roma sta indagando su un possibile caso di malasanità che coinvolge l’ospedale San Camillo di Roma. Una donna, infatti, dopo aver scoperto di essere incinta di una bambina con la sindrome di Down, ha effettuato una interruzione volontaria di gravidanza all’ospedale San Camillo di Roma.

Dieci giorni dopo, però, mentre si trovava nella doccia, la donna ha espulso il feto nella sua integrità, ma in stato di decomposizione, con conseguente perdita di sangue. Ricoverata al policlinico Gemelli ha subito un intervento di revisione della cavità urina. A raccontare il fatto è l’avvocato della donna, Piergiorgio Assumma, che ha presentato una querela, dopo la quale la Procura di Roma ha disposto un sequestro della cartella clinica.

«La signora S. M.- spiega l’avvocato Assumma – dopo essersi resa conto di aspettare una bimba affetta da trisoma 21, ha deciso di recarsi lo scorso 16 agosto nel reparto di Ivg dell’ospedale San Camillo di Roma, per effettuare una interruzione volontaria di gravidanza. Dopo qualche giorno di alto stato febbrile, le condizioni fisiche sono degenerate in forti dolori in tutto il corpo e grossi problemi di deambulazione. Il 26 agosto, dopo 10 giorni dall’intervento, al mattino la mia cliente ha subito una consistente perdita ematica e successivamente, al suo ingresso in doccia, ha perso il feto nella sua integrità, caduto nel piatto doccia».

L’avvocato Assumma specifica che «la mia cliente, che si trovava in Toscana al momento del fatto, è stata immediatamente accompagnata dal marito al Pronto soccorso di Ostetricia e Ginecologia del Policlinico Gemelli di Roma, dove dopo una nuova ecografia interna, che rilevava la presenza nell’utero di materiale abortivo, presumibilmente la placenta, veniva immediatamente portata in camera operatoria per un nuovo intervento di revisione della cavità uterina». (Dire)

È SUCCESSO OGGI...

Barcellona, il cordoglio di Roma: bandiere a mezz’asta in Campidoglio

"Barcellona è un simbolo del cammino europeo verso la conquista dei diritti e delle libertà fondamentali la cui difesa è imperativo per tutti noi e ieri è stata colpita da un ignobile attentato terroristico....

Ostia, trovano la moglie chiusa in bagno e lui con una lametta in mano

Aveva già scontato un periodo di detenzione per violenze domestiche, al termine del quale era stato riaccettato in casa dalla moglie, alla quale aveva promesso di  cambiare. Dopo un periodo di relativa calma, però, era...

Ciampino, distrugge il recinto di una casa e scappa simulando il furto di una...

La Polizia Locale di Ciampino ha denunciato a piede libero un cittadino, di nazionalità romena, che si è dato alla fuga dopo aver causato un incidente andando a urtare contro la recinzione di una...

San Cesareo, carabineri arrestano “coltivatore” di marjiuana

Dopo alcuni servizi di monitoraggio delle aree agricole isolate, i Carabinieri della Compagnia di Palestrina hanno individuato e arrestato un 57enne originario di Zagarolo ma da tempo residente a San Cesareo, già conosciuti alle...

Rifiuti, domenica 20 agosto due presidi mobili a Ladispoli

L’Amministrazione comunale rende noto che domenica 20 agosto a disposizione degli utenti non residenti a Ladispoli, che lasciano la città e non hanno modo di usufruire del servizio porta a porta, ci saranno due...