Gianicolo, il Grand Hotel sequestrato alla ‘ndrangheta

Beni confiscati dalla Dia all'imprenditore Mattiani vicino alla cosca Gallico

0
166

Beni sequestrati dalla Dia di Roma e di Reggio Calabria a Giuseppe Mattiani, al figlio Pasquale e ad altri componenti della famiglia, vicina, secondo gli inquirenti, alla cosca dei Gallico  della ‘ndrangheta, per un valore totale di circa 150 milioni di euro.

C’è anche un hotel di lusso della capitale: il Grand hotel Gianicolo. L’immobile è della società Hotel residence arcobaleno sas, riconducibile alla famiglia Mattiani. Tra gli altri beni anche immobili a Castiglione dei Pepoli (Bo) e Palmi: 13 fabbricati, 14 terreni edificabili, 26 terreni agricoli, 9 autovetture e rapporti bancari in 13 istituti di credito.

L’albergo al Gianicolo era stato preso a fine anni Novanta, poco prima del Giubileo del 2000, acquistando un monastero di proprietà di una congregazione religiosa. Il sequestro è il risultato di due convergenti attività di indagine condotte anche dalla squadra mobile di Reggio Calabria e dal commissariato di polizia di Palmi, che hanno consentito di acquisire gli elementi necessari a dimostrare la contiguità della famiglia alla ‘ndrangheta.

Molto importante la realtà imprenditoriale dei Mattiani, con un patrimonio milionario, tra cui appunto l’albergo a Roma, in una zona prestigiosa, ma anche un altro hotel di lusso a Palmi.

L’ufficio di presidenza di Libera, l’associazione contro le mafie, commenta l’operazione della Dia: “I sequestri di oggi sono l’ennesima prova della forza economica delle mafie e rappresenta l’ulteriore conferma che le mafie non sono più infiltrate ma radicate nel territorio. Ormai la capitale è stata scelta come luogo privilegiato per reinvestire e ripulire i soldi del boss, –  manifestano una predilezione per bar e ristoranti di lusso, locali della movida. Solo a Roma sono circa 20 i locali sequestrati al clan Gallico e clan Alvaro.

Per mantenere accessi i riflettori su questo territorio e raccontare il positivo che esiste e lavora nella lotta alle mafie, si svolgerà proprio nel Lazio, a Latina, la manifestazione nazionale il 22 marzo 2014, prevista nell”ambito della diciannovesima Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]

È SUCCESSO OGGI...

Controlli dei Carabinieri

Ecstasy, eroina ed “erba”: 4 arresti al Casilino

Per tutto il pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Roma Casilina hanno portato a termine un servizio straordinario di controllo, finalizzato alla prevenzione ed al contrasto di ogni forma di illegalità, nei quartieri...

Roma, da giunta ok a mutui rinegoziati

Rinegoziare i mutui contratti con la Cassa Depositi e Prestiti (Cdp), liberando maggiori risorse per la citta' per circa 10 milioni di euro nel solo 2017. È quanto prevede una delibera approvata dalla Giunta...

Rischio sfratti a via Catullo, il sindaco di Pomezia incontra gli inquilini

Il Sindaco di Pomezia Fabio Fucci ha incontrato questa mattina una delegazione delle 15 famiglie residenti a via Catullo su cui pende un’Ordinanza provvisoria di rilascio degli appartamenti del Tribunale di Velletri. “Ho rassicurato i...
Controlli dei Carabinieri

Blitz antidroga, 25 pusher finiscono in manette a Roma

Proseguono senza sosta i blitz antidroga dei Carabinieri del Comando Provinciale di Roma in particolare nelle zone maggiormente frequentate durante la movida del fine settimana, dal centro storico alle periferie. Ben 25 pusher sono finiti...

Due incidenti stradali sulla Tangenziale Est

Questa mattina diversi disagi in tangenziale Est a causa di due incidenti stradali che hanno determinato momentanee chiusure e deviazioni di tratti. Il primo è avvenuto poco prima delle nove all'altezza viale Castrense in...