Il figlio di Renato Zero rischia il processo. È accusato di maltrattamenti

Il pm ha concluso le indagini. Il giudice deciderà il 21 gennaio

1
166

Il 21 gennaio il giudice deciderà se Roberto Fiacchini, figlio adottivo di Renato Zero, finirà alla sbarra.

Il pubblico ministero Claudia Terracina ha concluso le sue indagini e chiesto il rinvio a giudizio. Fiacchini è accusato di maltrattamenti in famiglia e lo scorso maggio fu allontanato dal sua abitazione.

Il divieto di avvicinamento fu cancellato quando cominciò a versare un assegno di mantenimento.

Secondo l’accusa il figlio del noto cantante romano avrebbe reso intollerabile la convivenza e picchiato la consorte, in alcune circostanze sotto gli occhi delle figlie minori.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]

È SUCCESSO OGGI...

Trastevere, continua l’offensiva della polizia locale contro l’illegalità

Nel quadro del ripristino della legalità nell'area di Trastevere, interessata da fenomeni di sosta selvaggia, abusivismo commerciale e occupazioni di suolo pubblico, anche questa settimana la Polizia di Roma Capitale ha operato intensamente con...

Ostia, tour “stupefacenti”: agenzia di viaggi utilizzata come serra

In seguito ad una breve indagine, gli investigatori della Polizia di Stato del commissariato di Ostia hanno scoperto che un romano di 48 anni, era solito spacciare nella sua abitazione e così,  si sono...
Controlli dei Carabinieri auto notte movida

A soli 24 anni deve scontare 12 anni e 2 mesi di reclusione, fermata

Deve scontare 12 anni e 2 mesi di reclusione la giovane nomade 24enne di origini croate arrestata nella tarda serata di ieri dai Carabinieri della Stazione di Tor de’ Cenci. I militari l’hanno scovata nel...
droga, arresti, cocaina, eroina, hashish, frascati, tor vergata, carabinieri

Castelli Romani, 4 persone arrestate nel fine settimane

Nel corso del fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Velletri, nell’ambito di mirati servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione ed al contrastato dei reati perpetrati soprattutto nelle ore serali e notturne,...

Lite tra vicine finisce a colpi di pistola: un arresto

La lite, avvenuta ieri sera in un condominio di via Motta Camastra, al Casilino, sfociata in un tentato omicidio, è nata probabilmente per futili motivi. A scatenare la violenza  banali rancori tra vicini protrattisi...