Roma, Natale vicino: primo sequestro di fuochi d’artificio illegali

600 kg di ''botti'' e 13 denunce ai titolari degli esercizi commerciali

0
230

Si avvicina capodanno: ricomincia il mercato abusivo di fuochi d’artificio. Un primo sequestro di prodotti esplodenti illegalmente detenuti è stato effettuato dagli agenti della divisione di polizia amministrativa della questura.

Sono stati 12 gli esercizi commerciali, in un territorio esteso tra Roma e provincia, che hanno portato al sequestro di circa 600 kg di ”botti” e 13 denunce ai titolari delle attività per mancanza delle autorizzazioni amministrative previste dalla legge.

I controlli della polizia rientrano in un articolato piano di contrasto alla vendita di artifizi pirotecnici che in prossimità delle festività natalizie vengono illegalmente detenuti e venduti negli esercizi commerciali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]

È SUCCESSO OGGI...

Roma, truffava clienti con false polizze assicurative

Ex consulente finanziario truffava i clienti stipulando false polizze assicurative e intascando i soldi. I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma hanno eseguito il sequestro di beni immobili, per un...

Movida e sicurezza, sanzionati 42 buttafuori a Roma

I carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno avviato un monitoraggio delle persone addette ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi,...

Il vento sta cambiando e spinge alla deriva i 5stelle

Parafrasando il video ormai virale dove si vede la Raggi che in campagna elettorale dichiarava giuliva “il vento sta cambiando” mentre Roma affoga sotto un recente normalissimo acquazzone,il vento sta cambiando questa volta per...

Le promesse (mancate) dei Grillini paralizzano la Salaria

Roma, 22 settembre, la mobilità è insolitamente paralizzata nl quadrante nord della città e non se capisce il motivo. La Via Salaria, solitamente congestionata, ha raggiunto livelli di paralisi totale. Ma stavolta non è semplice...