Silvio Berlusconi non è più senatore, caos nel centro di Roma

0
37
Silvio Berlusconi non è più senatore, caos nel centro di Roma

Una giornata storica. Una giornata, quella di oggi, che potrebbe chiudere definitivamente un ventennio. Alle 17.43 di mercoledì 27 novembre Silvio Berlusconi non è più un parlamentare della Repubblica. A deciderlo il Senato votando a scrutinio palese sì alla decadenza del Cavaliere, come prescritto dalla sentenza definitiva per il processo dei diritti tv Mediaset.

E per Roma è stata una giornata di caos totale. Disagi alla circolazione e strada off limits soprattutto in via del Plebiscito dove Forza Italia è sceso in piazza. La manifestazione di sostegno al leader del partito è stata convocata sotto la residenza di palazzo Grazioli. Forti disagi in tutta la zona, con chiusure alla circolazione e deviazioni del traffico privato e dei percorsi degli autobus. L‘Agenzia per la mobilità aveva infatti annunciato modifiche per le linee 8, 30, 40, 46, 62, 63, 64, 70, 81, 87, 119, 186, 492, 571, 628, 810 e 916. E’ mesta invece l’aria al Senato dopo che l’aula ha sancito la decadenza di Silvio Berlusconi dal seggio parlamentare.

Al momento della presa d’atto che il leader di Forza Italia non sarà più parlamentare, tutta l’assemblea, in segno di rispetto, è stata in silenzio. Non ci sono state nè proteste da parte dei senatori di Fi, nè urla di vittoria da parte delle opposizioni. Anche i ”battaglieri” senatori M5s hanno deciso di non esultare e sono stati ordinamente al loro posto. Fuori dall’emiciclo, in pochi erano disposti a concedere interviste o fare dichiarazioni ”a caldo”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]