Va a Roma dalla figlia: trovato morto con la siringa nel braccio

0
95

E’ morto in un albergo romano presumibilmente a causa di un’overdose di stupefacenti M.S., 40enne di origini anagnine che si trovava a Roma per vedere la figlia. L’uomo, racconta ciociariaquotidiano.it, è stato trovato dalle forze dell’ordine ancora con la siringa conficcata nel braccio e senza vita.

La morte dell’uomo in circostanze così tragiche, ha suscitato grande scalpore nella Città dei Papi, in particolare nel quartiere Fontana del Papa, di cui era originario. Nei prossimi giorni si proceder à all’autopsia sul corpo del 40enne per accertare le cause della morte.

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO 

[wpmlsubscribe list=”9″]