Roma, a processo il figlio di Renato Zero

0
299

A processo il figlio di Renato Zero per maltrattamenti in famiglia. A deciderlo il gup Maria Paola Tomaselli, che ha disposto il rinvio a giudizio per il 40enne Roberto Anselmo Fiacchini. Il figlio adottativo del cantante, infatti, avrebbe “reso penosa e intollerabile la convivenza alla moglie, attraverso continue, perduranti e reiterate vessazioni di ordine psicologico e fisico, facendola vivere in un clima di prostrazione”.

La prima udienza del processo è fissata per il 25 febbraio 2015 davanti al giudice monocratico dell’VIII sezione penale, Carmela Squicciarini. Fiacchini e la moglie si erano sposati nel 2004. Dall’unione sono nate due figlie minori che avrebbero assisitito alle vessazioni cominciate nel 2009. L’anno successivo la coppia si è separata perchè la situazione in casa sarebbe degenerata tanto che Fiacchini è accusato anche di aver maltrattato la moglie con percosse e lesioni personali. Il 40enne, però, ha sempre negato ogni accusa.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]