Roma, terrore in un palazzo: dà in escandescenze armato di spada

L'uomo, tra urla e minacce, è stato fermato dalla polizia. In casa nascondeva anche della cocaina

0
88
Roma, terrore in un palazzo: dà in escandescenze armato di spada

Attimi di terrore in un palazzo della capitale. Nel pomeriggio di ieri, un cittadino ha telefonato al 113 segnalando che all’interno del suo edificio, in via del Gesù, un uomo stava dando in escandescenza e, al momento, si trovava sulle scale impugnando una spada. La polizia è arrivata in pochi minuti trovando il condomino proprio a metà della prima rampa di scale.

L’uomo, però, vedendoli arrivare gli ha puntato contro l’arma e, nonostante gli agenti gli abbiano intimato di posarla, per tutta risposta l’uomo gli è andato incontro minacciandoli di morte. Ma approfittando di un momento di distrazione, i poliziotti lo hanno affrontato e grazie alla loro prontezza di riflessi sono riusciti a schivare alcuni attacchi, disarmando. Dopo averlo bloccato è iniziata la perquisizione e all’interno del suo appartamento, lasciato aperto, i poliziotti hanno trovato un grosso coltello sporco di sangue con il quale, poco prima dell’arrivo della polizia, si era autolesionato.

In una delle stanze, gli investigatori hanno rinvenuto anche 6 grammi di cocaina. Al termine delle operazioni l’uomo, un romano 45enne, è stato arrestato per detenzione di armi bianche, violenza e minaccia a pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]

È SUCCESSO OGGI...

Pd, Pd Roma, Orfini, Barca, Esposito, Marroni, primarie, partito, democratico

Il popolo Dem al voto per le primarie: incognita affluenza

Il popolo dem al voto oggi per le primarie del partito nella sfida a tre fra l'ex premier Renzi, il guardasigilli Orlando e il governatore della Puglia Emiliano. Si vota in 10 mila gazebo...
alatri

Drogava bambino e lo costringeva a realizzare filmini hard: orrore a Pomezia

Una brutta storia di pedofilia che giunge finalmente a conclusione, almeno nelle aule di giustizia. E’ stato condannato a 22 anni di reclusione e 150mila euro di risarcimento il 41enne pedofilo che abusava del vicino...