Uova dalla Romania contraffatte. Sequestri in un’azienda

Venivano spacciate per romane e avevano una data di scadenza alterata. Sequestrati ventimila pezzi

0
223

Gli uomini del Corpo forestale dello Stato del Comando regionale Puglia e del comando provinciale di Roma, a seguito di un”indagine avviata per la sicurezza e la tutela dei prodotti agroalimentari in una azienda di Roma che commercializzava uova all”ingrosso e al dettaglio, hanno denunciato due persone e sottoposto a sequestro penale circa 20.000 uova.

I SEQUESTRI – Il provvedimento si è reso necessario poiché i Forestali, durante il controllo hanno verificato che l”azienda di Roma, in concorso con un”azienda avicola della provincia di Barletta-Andria-Trani, avrebbe commercializzato uova provenienti dalla Romania dichiarate come uova di Roma ed etichettate con immagini che richiamavano celebri monumenti romani. Inoltre le uova riportavano una data di scadenza superiore a quella che risultava dalla documentazione di acquisto in Romania.

L’INDAGINE – Tale condotta fraudolenta e” stata scoperta dopo una complessa indagine condotta dai Forestali di Bari, che negli ultimi mesi hanno sottoposto a controllo numerose aziende avicole nel territorio della regione Puglia e hanno messo in evidenza il commercio in Italia di uova di provenienza Polonia, Spagna e Romania. Nel caso in esame le uova provenienti dalla Romania, confezionate e imballate da un”azienda avicola della provincia di Barletta-Andria-Trani, con il concorso della ditta romana, venivano vendute in tutta la regione Lazio come uova di Roma. Sono state elevate sanzioni amministrative per 1.500 euro, per la totale assenza di un sistema di tracciabilita” per parte delle uova presenti. Sulle stesse uova non era presente alcuna indicazione sul giorno di produzione e di provenienza.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]

È SUCCESSO OGGI...

Lazio Ambiente, mancano dalle casse 12,5 milioni dei Comuni

Lazio Ambiente deve rimanere pubblica, si sono sgolati a dire sindacati e Comuni anche dopo il semi accordo con la Regione che di fatto ne rallenta la valorizzazione come aveva invece deciso  inizialmente il governatore...
Terremoto, nuove scosse nel centro Italia

Forte scossa di terremoto tra Lazio e Abruzzo: torna la paura

Una forte scossa di terremoto ha fatto tornare la paura tra Abruzzo e Lazio. Il sisma e' stato rilevato tredici minuti dopo le 4 del mattino. Secondo i rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e...

Anguillara, esplosione in una villa: feriti e paura

Intorno alle 8.30, probabilmente per una fuga di gas, si e' verificata un'esplosione all'interno di una villetta ad Anguillara Sabazia, in via grotte di Castellana.   La deflagrazione e' avvenuta all'interno dell'appartamento al piano terra, dove...

Forte scossa di terremoto, giocatori del Frosinone fuori dall’hotel

La scossa di magnitudo 4.2 registrata tra Lazio e Abruzzo alle 4:13 della notte e' stata chiaramente avvertita dai giocatori e dallo staff tecnico del Frosinone Calcio. La squadra laziale e' infatti da giorni...

Storace insiste: «Zingaretti vuole anticipare le elezioni regionali»

E’ da qualche giorno che il vicepresidente della Pisana Francesco Storace batte sullo stesso tasto: Zingaretti vuole anticipare le elezioni regionali nel Lazio a novembre in concomitanza con le elezioni regionali in Sicilia. La...