Boom di scippatori a Roma: sedici arrestati dai carabinieri

0
48

I carabinieri del nucleo Scalo Termini hanno arrestato due cittadini romeni, di 33 e 40 anni, che a bordo del bus 64, all’altezza della fermata Largo di Torre Argentina, avevano rapinato una turista polacca, sottraendole il portafoglio che conteneva la cifra di 20 euro. Gli stessi hanno inoltre fermato due cittadini algerini di 50 e 54 che in piazza Maggiore, a bordo di un bus, avevano sfilato lo smartphone ad un turista straniero.

ALTRI FURTI IN CENTRO – Una coppia di cittadini cubani, lui di 42 anni e lei di 21 anni, sono stati poi arrestati dai carabinieri della stazione Roma San Lorenzo in Lucina, i quali hanno sorpreso gli africani in via della Maddalena, in zona Pantheon, dopo aver rubato uno zainetto ad un turista danese. Gli stessi carabinieri poco dopo hanno bloccato anche un cittadino marocchino, di 28 anni, che all’interno della fermata metro della linea A ”Spagna” aveva tolto lo smartphone ad una ragazza romana. Infine, i carabinieri del nucleo operativo della compagnia Roma San Pietro hanno arrestato tre cittadini romeni in via del Plebiscito che, a bordo del bus 40, avevano sfilato il portafogli ad un turista. In tutti i casi la refurtiva è stata recuperata e immediatamente riconsegnata alle vittime.

LE ACCUSE – I sedici ladri sono stati arrestati e trattenuti nelle rispettive caserme, a disposizione dell’autorità giudiziaria; ora dovranno rispondere di furto aggravato. Il minorenne è stato associato al centro di prima accoglienza di via Virginia Agnelli.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”27″]