Padre e figlio mettono su copisteria illegale: libri falsi per 700mila euro

Scoperta dalla guardia di finanza azienda che operava a San Lorenzo, quartiere degli universitari

0
242

Padre e figlio riproducevano libri universitari e li rivendevano a prezzi ribassati: migliaia di copie contraffate e riprodotte illegalmente tra testi universitari e manuali per un valore di 700mila euro sono stati scoperti dalla Guardia di Finanza di Roma in una copisteria nei pressi della città universitaria che in una operazione del Comando Provinciale in collaborazione con la Siae ha scoperto una vera e propria stamperia pirata.

Nel corso dei controlli sono stati scoperte cinque matrici, cinque opere fotocopiata e più di 6800 file pdf di libri pronti per la stampa e la vendita.

«I testi – spiega una nota delle fiamme gialle – sarebbero stati venduti a prezzi di gran lunga inferiori rispetto a quello di copertina, ovviamente ‘in nerò e senza corrispondere alcun compenso agli editori, per un giro d’affari stimato in almeno 150.000 euro all’anno, se si considera che un tomo fotocopiato potrebbe arrivare a costare allo studente fino ad 40 euro».

[form_mailup5q]

È SUCCESSO OGGI...