Atti osceni sul 64 davanti a una turista straniera

L’uomo ha tentato la fuga, ma è stato prezioso l'intervento di un carabiniere libero dal servizio

0
182
atti osceni sul 64

Un romano di 50 anni, con precedenti, è stato denunciato a piede libero dai carabinieri del Comando Roma Piazza Venezia dopo essere stato sorpreso a bordo del bus 64 mentre compiva atti di autoerotismo davanti ad una turista straniera.

L’INTERVENTO – A farlo desistere dalla sua condotta è stato un militare dei carabinieri che, libero dal servizio, si trovava a bordo dell’autobus di linea a piazza dei Cinquecento. Appena aperte le porte dell’autobus, l’uomo ha tentato la fuga a piedi ma è stato rincorso e bloccato dal militare. Il fatto è accaduto ieri sera verso le 23.

Portato in caserma a piazza Venezia, il cinquantenne è stato identificato e sul suo conto è stata inviata un’informativa di reato presso la Procura della Repubblica di Roma per atti osceni.

I PRECEDENTI – Fatti simili che purtroppo si ripetono spesso sui mezzi pubblici. Solo qualche giorno fa sul 714 si è scatenata una rissa talmente violenta da indurre il conducente del bus a fermare la vettura e a chiedere l’intervento della polizia municipale.

Una coppia particolarmente violenta e pericolosa, un uomo di 44 anni e la donna di 38, pluripregiudicati, tossicodipendenti con numerosi precedenti, ha cominciato a litigare. Tra i due sono volate improvvisamente botte senza esclusioni di colpi, culminate in un furioso litigio che ha seminato il panico tra i passeggeri che erano a bordo del bus.

La furia dei due, nonostante fossero feriti e sanguinanti, non accennava a placarsi: tra le urla e la richiesta di aprire le porte l’autista ha arrestato la vettura e chiesto aiuto a una pattuglia del gruppo Trevi della Polizia di Roma Capitale che passava in quel momento.
Gli inviti a calmarsi delle forze dell’ordine non sono serviti a nulla, tanto che i due hanno iniziato a coalizzarsi e minacciare gli agenti stessi: «Siamo malati di AIDS, vi infettiamo». Alla fine i due sono stati arrestati.

[form_mailup5q] newsletter generale

È SUCCESSO OGGI...