Roma, per evitare i controlli sfreccia a 150 km/h con un’auto rubata

Fermato, è stato arrestato per ricettazione, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

0
160

Ieri notte, gli agenti della Polizia di Stato in servizio presso il Commissariato  Vescovio, hanno arrestato un cittadino romeno che si è reso responsabile di  resistenza e lesioni a pubblico ufficiale,  ricettazione di autovettura e guida senza patente oltre a diverse infrazioni al codice della strada

IL CONTROLLO – In particolare, durante il normale pattugliamento notturno, dopo aver notato un SUV che procedeva sulla via Salaria in direzione centro a velocità sostenuta, gli agenti hanno deciso di fermarlo per contestargli la relativa infrazione.

LA FUGA – Il conducente, anziché ottemperare all’ordine della pattuglia ad accostarsi, ha accelerato ulteriormente raggiungendo la velocità di 150 km/h in pieno centro abitato.
Ne è scaturito un lungo inseguimento al quale hanno partecipato diverse volanti opportunamente fatte convergere dalla sala operativa fino a viale Regina Margherita dove, il fuggitivo per evitare un motociclista in transito è uscito fuori strada.
I calci ed i pugni sferrati agli agenti che l’avevano ormai raggiunto non sono riusciti però ad evitargli l’immediato arresto.

AUTO RUBATA – I successivi accertamenti dei poliziotti hanno permesso di accertare che l’autovettura risultava rubata da alcuni giorni e che le targhe applicate appartenevano ad un altro veicolo. Il conducente fermato, di nazionalità romena e senza fissa dimora, oltre ad annoverare diversi precedenti di Polizia era privo della patente di guida e che per tale ragione, nel corso dell’ultimo anno, era stato più volte segnalato all’autorità giudiziaria.

È SUCCESSO OGGI...