Roma, presi gli specialisti dei furti negli alberghi

In manette tre sudamericani

0
198
furti litorale narni ardea anzio

Erano stati diversi, negli ultimi tempi, i colpi messi a segno in alcune delle strutture ricettive più note e di lusso, specialmente nella zona dei Parioli.
Ad agire una banda di sudamericani che, mimetizzandosi tra i turisti nel momento del ricambio degli ospiti, erano soliti rubare i bagagli prelevandoli dalle navette dirette agli aeroporti o direttamente nelle hall degli alberghi.
L’ultimo colpo, però, è stato loro fatale.
Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Villa Glori, diretto dal dott. Ermanno Baldelli, sono riusciti infatti ad arrestare 3 peruviani di 23, 45 e 28 anni per rispondere di rapina impropria ed il 28enne anche di guida senza patente.
Alle 8 circa di due giorni fa i tre si sono mescolati tra i turisti in entrata ed in uscita da un albergo dei Parioli e si sono impossessati di una valigetta 24 ore di un uomo d’affari milanese, allontanandosi dall’hotel dopo aver intrapreso una violenta colluttazione con l’addetta alla reception che, avendoli scoperti, ha cercato di opporsi alla loro fuga.
Sul posto sono giunte immediatamente le pattuglie del Commissariato e gli investigatori hanno iniziato a raccogliere gli elementi dai testimoni presenti.
E’ emerso quindi che ad agire erano stati tre sudamericani fuggiti a bordo di un’auto della quale è stato riferito modello ed alcuni numeri della targa.
Con questi elementi gli investigatori sono riusciti a risalire all’autovettura utilizzata, intestata ad un prestanome italiano titolare di altre 90 auto.
Riusciti poi a risalire all’utilizzatore effettivo, un peruviano gravitante nella zona di Torpignattara, sono iniziati i servizi di appostamento in quella zona.
Nella mattinata di ieri il lavoro effettuato dagli agenti ha dato i suoi frutti. In via Casilina angolo via di Torpignattara, infatti, i poliziotti hanno notato l’auto transitare e gli hanno dato l’alt.
Dopo una breve fuga ed colluttazione, gli occupanti sono stati bloccati e trovati in possesso di una cospicua somma di danaro contante e diversi cellulari, tra cui uno di ultima generazione appena sottratto ad un turista inglese.
Le indagini comunque proseguono. Verranno infatti attentamente presi in esame gli altri colpi messi a segno negli alberghi con lo stesso modus operandi per verificare le responsabilità dei tre anche in ordine ad essi.

[form_mailup5q lista=”newsletter generale”]

È SUCCESSO OGGI...