Violenza donne, Roma: minacce e botte all’ex moglie

0
66
Dopo anni di continui maltrattamenti e umiliazioni da parte del marito, ieri l’epilogo della vicenda. Quando gli agenti del reparto volanti sono arrivati a casa della vittima, in zona Casilino a Roma, dove era stata segnalata una lite violenta, hanno trovato il personale del 118 che la stava soccorrendo.Gli agenti hanno così accertato che la lite era scaturita all’interno dell’abitazione, dove l’ex coniuge, per futili motivi, l’aveva spinta con forza tanto da farla cadere a terra. Presente alla lite c’era anche la figlia della coppia, che ha raccontato ai poliziotti il perdurare del comportamento violento del padre nei confronti della madre dalla quale pretendeva continue elargizioni di denaro.L’uomo, che è stato bloccato nell’androne delle scale mentre stava tentando di allontanarsi dallo stabile, è stato identificato in C.G.S., di 68 anni con vari precedenti. La donna invece, dopo essere stata accompagnata in ospedale, è stata ascoltata dagli agenti che hanno così appreso che dopo la separazione dal marito avvenuta da diverso tempo, a causa di alcuni problemi di salute lo aveva riaccolto in casa.Da subito l’ex coniuge si era dimostrato aggressivo e minaccioso nei suoi confronti, tanto da obbligarla a darle denaro e a tenerlo in casa. Quando la donna in qualche occasione si è rifiutata di aiutarlo economicamente, l’uomo non solo l’ha minacciata e oltraggiata, ma si è dimostrato violento tanto da colpire i suppellettili e le porte con dei violenti pugni. La donna ha raccontato di non essersi fatta mai medicare e di non aver mai denunciato tali fatti anche per paura di ritorsioni da parte del marito.Stavolta a seguito della caduta a terra la donna ha riportato la frattura articolare della mano con una prognosi di 30 giorni. Accompagnato negli uffici del commissariato, l’uomo invece è statoarrestato per maltrattamenti e lesioni personali. (fonte Dire)